Me

Perché il governo cinese sta diffondendo un video di un bambino che urina

Le immagini sono state divulgate dal Ministero della pubblica sicurezza e condivise sul popolare sito Sina Weibo per aumentare la sensibilità dei genitori cinesi nell'educazione dei propri figli

Immagine di copertina

I mezzi di informazione di stato della Cina stanno diffondendo un video di un bambino che urina all’interno di un ascensore di un edificio nel sud-ovest della città di Chongqing.

Questa notizia puoi leggerla direttamente sul tuo Messenger di Facebook. Ecco come

Le immagini sono state divulgate dal Ministero della pubblica sicurezza e condivise sul popolare sito Sina Weibo, per aumentare la sensibilità dei genitori cinesi nell’educazione dei propri figli.

“Per favore, educa e prenditi cura dei tuoi figli!” dice il messaggio contenuto nel video.

Il filmato mostra un ragazzo che urina sopra i pulsanti che regolano il funzionamento dell’ascensore.

Il comportamento poco educato ha causato un cortocircuito, con il giovane che appare visibilmente angosciato mentre le luci intorno a lui si accendono e si spengono, e le porte si aprono e si chiudono.

Il quotidiano ufficiale del governo People’s Daily riporta che il ragazzo, rimasto anonimo, è stato successivamente tratto in salvo, mentre il video è stato visualizzato da oltre 12 milioni di persone.

Tuttavia, Beijing News riporta che il padre del ragazzo contesta l’autenticità del video.

Un giornalista della testata ha detto: “Il padre sostiene che suo figlio non può ancora urinare così in alto, non ci crede, e suo figlio non lo ammetterà, dice di non averlo fatto”.

Oltre 20mila utenti di Sina Weibo hanno commentato il video.

“La sua educazione familiare è vergognosa”, dice un utente, e un altro aggiunge: “Il suo tutore dovrebbe pagare un risarcimento per la rottura dell’ascensore”, ricevendo oltre 11mila “Mi piace”.

Ma alcuni incoraggiano a vedere il lato divertente. “Non prenderlo troppo sul serio, è solo un bambino”, dice un utente. Altri dicono che è “ammirevole” il fatto che sia in grado di urinare “così in alto”.

Il giornalismo richiede risorse e scegliere di mantenere gratuito l’accesso a un giornale indipendente come TPI significa dover contare anche sulla pubblicità: questa è la ragione per cui vedi tanti annunci. Se vuoi contribuire a migliorare il nostro giornale e leggere gli articoli senza pubblicità anche da mobile iscriviti a TPI Plus, basta davvero poco ➝ www.tpi.it/plus