Me
Cosa stiamo seguendo | 19 febbraio 2018
Condividi su:
notizie mondo
Cosa stiamo seguendo nel mondo. Illustrazione di Paolo Natale

Cosa stiamo seguendo | 19 febbraio 2018

19 Feb. 2018
notizie mondo
Cosa stiamo seguendo nel mondo. Illustrazione di Paolo Natale

NUOVA DELHI (India) – Visita ufficiale del primo ministro canadese Justin Trudeau in India.

SATTAHIP (Thailandia) – I soldati americani e tailandesi si incontrano per le sessioni di sopravvivenza nella giungla nell’ambito del Cobra Gold, le loro esercitazioni annuali.

LONDRA (Regno Unito) – London Fashion Week, Autunno/Inverno 2018-19 Collezioni donna.

MOSCA (Russia) – Il ministro degli Esteri algerino Abdelkader Messahel sarà ricevuto dal suo omologo russo Sergei Lavrov.

SOFIA (Bulgaria) – Il primo ministro ungherese Viktor Orban incontra il suo omologo bulgaro Boyko Borissov, mentre la Bulgaria occupa la presidenza di turno dell’Ue.

L’AIA (Paesi Bassi) – Prima audizione pubblica presso la Corte internazionale di giustizia sulla questione diplomatica tra Francia e Guinea equatoriale dopo la violazione, secondo Malabo, dell’immunità diplomatica da parte delle autorità francesi per il figlio del presidente della Guinea Equatoriale, Teodorin Obiang.

LISBONA (Portogallo) – Sciopero dei dipendenti delle ferrovie portoghesi che chiedono aumenti salariali.

BERLINO (Germania) – Conferenza stampa della cancelliera Angela Merkel e del primo ministro lussemburghese Xavier Bettel.

BERLINO (Germania) – Conferenza stampa di Angela Merkel e del suo omologo olandese Mark Rutte prima dei colloqui sulle relazioni bilaterali tra i due paesi.

KHARTOUM (Sudan) – L’Organizzazione per l’alimentazione e l’agricoltura delle Nazioni Unite (FAO) tiene la sua 30esima Conferenza regionale per l’Africa.

 

Il giornalismo richiede risorse e scegliere di mantenere gratuito l’accesso a un giornale indipendente come TPI significa dover contare anche sulla pubblicità: questa è la ragione per cui vedi tanti annunci. Se vuoi contribuire a migliorare il nostro giornale e leggere gli articoli senza pubblicità anche da mobile iscriviti a TPI Plus, basta davvero poco ➝ www.tpi.it/plus