Me
Cosa stiamo seguendo | 15 febbraio 2018
Condividi su:
notizie mondo
Cosa stiamo seguendo nel mondo. Illustrazione di Paolo Natale

Cosa stiamo seguendo | 15 febbraio 2018

15 Feb. 2018
notizie mondo
Cosa stiamo seguendo nel mondo. Illustrazione di Paolo Natale

FLORIDA (Stati Uniti) – Un uomo armato ha aperto il fuoco in una scuola a Parkland, in Florida. La polizia lo ha arrestato. 17 vittime e una decina di feriti

KABUL (Afghanistan) – Presentazione del rapporto della missione ONU in Afghanistan, a Manua, sulle vittime civili del conflitto nel 2017.

BERLINO (Germania) – Apertura della 68a edizione della Berlinale, il Festival del cinema di Berlino, con la conferenza stampa della giuria (08H50) e l’anteprima di Isle of Dogs, film d’animazione di Wes Anderson (18H30)

BERLINO (Germania) – Angela Merkel riceve il suo omologo turco a Berlino per suggellare l’inizio di un disgelo nelle relazioni bilaterali, dopo un anno e mezzo molto teso tra le due nazioni 16:00

BRUXELLES (Belgio) – Riunione dei ministri della Difesa della NATO a Bruxelles.

MOSCA (Russia) – Il re Abdullah II di Giordania arriva in Russia per i colloqui con il presidente Vladimir Putin.

ANKARA (Turchia) – Visita del segretario di stato americano Rex Tillerson ad Ankara.

SOFIA (Bulgaria) – Conferenza interparlamentare dell’UE sulla politica estera comune, la sicurezza e la difesa.

SOFIA (Bulgaria) – Riunione dei ministri degli esteri dell’UE. Nel menu: Siria, Turchia, Corea del Nord e Balcani occidentali (fino alle 16) 09:00

BEIRUT (Libano) – Visita del segretario di Stato americano Rex Tillerson a Beirut nell’ambito del suo tour in Medio Oriente.

TUNISI (Tunisia) – Il parlamento tunisino vota sulla revoca del governatore della Banca centrale.

LOMÉ (Togo) – Apertura dei negoziati tra governo e opposizione proposti dai mediatori, nell’ambito della crisi politica togolese.

Il giornalismo richiede risorse e scegliere di mantenere gratuito l’accesso a un giornale indipendente come TPI significa dover contare anche sulla pubblicità: questa è la ragione per cui vedi tanti annunci. Se vuoi contribuire a migliorare il nostro giornale e leggere gli articoli senza pubblicità anche da mobile iscriviti a TPI Plus, basta davvero poco ➝ www.tpi.it/plus