Me
Breve guida per chi sa poco o nulla delle Olimpiadi invernali
Condividi su:
Olimpiadi invernali PyeongChang foto primo giorno
La svedese Charlotte Kalla guida il gruppo durante la disciplina skiathlon di sci di fondo femminile durante i Giochi olimpici invernali di Pyeongchang 2018, il 10 febbraio 2018. Credit: Franck Fifefranck Fife/ AFP/ Getty Images 

Breve guida per chi sa poco o nulla delle Olimpiadi invernali

12 Feb. 2018
Olimpiadi invernali PyeongChang foto primo giorno
La svedese Charlotte Kalla guida il gruppo durante la disciplina skiathlon di sci di fondo femminile durante i Giochi olimpici invernali di Pyeongchang 2018, il 10 febbraio 2018. Credit: Franck Fifefranck Fife/ AFP/ Getty Images 

Le olimpiadi sono tra quegli eventi che anche i non amanti dello sport seguono con interesse. Quest’anno si tengono le Olimpiadi invernali in Corea del Sud. Sono iniziate venerdì 9 febbraio 2018 e si concluderanno il prossimo 25 febbraio.

Questa notizia puoi leggerla direttamente sul tuo Messenger di Facebook. Ecco come

Si tratta della 23esima edizione dei Giochi della storia.

A causa del fuso orario, chi vuole vedere le gare olimpiche in diretta deve stare sveglio di notte dal momento che la maggior parte si disputano a partire dall’una di notte ora italiana.

I Giochi Olimpici sono trasmessi in diretta tv su Eurosport e su Rai Sport, mentre in diretta streaming su Eurosport Player, su Sky Go, su Premium Player e su Rai Play.

Oltre a un grande valore sportivo e agonistico, quelle di quest’anno hanno un valore politico e diplomatico. Così come nel 1971 il ping-pong fu fondamentale nell’apertura diplomatica tra Stati Uniti e Cina, i sostenitori di una rappacificazione vedono i Giochi come l’inizio di una nuova fase nei rapporti tra le due Coree.

I due paesi hanno sfilato insieme alla parata di inaugurazione.

Leggi anche: Le Olimpiadi della distensione

Ecco alcune cose da sapere per chi non è un grande conoscitore di sport:

Dove si svolgono?

Pyeongchang, in Corea del Sud, ospita i Giochi e si trova a poco più di 100 chilometri dalla capitale del paese, Seoul.

Sia la cerimonia di inaugurazione che quella di chiusura si svolgono nello Stadio Olimpico di Pyeongchang, costruito appositamente per i Giochi.

Cosa sono le Olimpiadi invernali?

Si tratta di un evento sportivo che raccoglie gare di sport invernali, quelli che si svolgono su ghiaccio o neve. Le Olimpiadi invernali si disputano ogni quattro anni. Dal 1994 non si tengono più nello stesso anno di quelle estive, ma negli anni pari non divisibili per quattro.

La prima edizione risale al 1924 e fu disputata a Chamonix-Mont-Blanc, in Francia.

L’Italia era stata selezionata per la prima volta per ospitare le Olimpiadi invernali nel 1944 a Cortina d’Ampezzo, ma quell’anno non vennero disputati a causa della seconda guerra mondiale.

A Cortina si disputarono però le Olimpiadi del 1956. I Giochi successivi ospitati dall’Italia furono quelli del 2006.

La Norvegia è la nazione con più medaglie e più ori della storia olimpica invernale, con 329 medaglie totali e 118 ori.

Quali sport competeranno nei giochi?

Gli sport invernali previsti nei Giochi olimpici includono sci alpino, biathlon, bob, sci di fondo, curling, pattinaggio artistico, sci freestyle, hockey su ghiaccio, slittino, combinata nordica, pattinaggio di velocità su pista, skeleton, salto con gli sci, snowboard e pattinaggio di velocità.

Quali paesi hanno ottenuto più medaglie finora?

La Germania ha ottenuto 4 ori, per un totale di 7 medaglie. La Norvegia invece ha ottenuto 9 medaglie, ma solo 2 ori.

Le medaglie totali sono 102, per 15 discipline.

E l’Italia?

L’unica medaglia per l’Italia è stata vinta da Dominik Windisch, bronzo nel Biathlon.

L’Italia si è qualificata per quasi tutti gli sport in gara, e precisamente gli atleti italiani competeranno per lo sci alpino, lo sci di fondo, il pattinaggio artistico, il biathlon, lo snowboard, il salto con gli sci, la combinata nordica, il freestyle, lo slittino, lo skeleton, il bob, lo short track, lo speed skating e il curling.

Il giornalismo richiede risorse e scegliere di mantenere gratuito l’accesso a un giornale indipendente come TPI significa dover contare anche sulla pubblicità: questa è la ragione per cui vedi tanti annunci. Se vuoi contribuire a migliorare il nostro giornale e leggere gli articoli senza pubblicità anche da mobile iscriviti a TPI Plus, basta davvero poco ➝ www.tpi.it/plus