Me

Cosa stiamo seguendo | 24 gennaio 2018

Immagine di copertina
Cosa stiamo seguendo nel mondo. Illustrazione di Paolo Natale

AFGHANISTAN – Un attentatore suicida si è fatto esplodere all’ingresso della sede di Save the Children, a Jalalabad, in Afghanistan. Finora ci sono 2 morti e 11 feriti.

BENGASI (Libia) – Almeno 34 persone sono morte in un duplice attentato avvenuto il 23 gennaio 2018, a Bengasi, nell’est della Libia, dove due autobombe sono esplose, nei pressi della moschea di Bait Radwan.

PORTO ALEGRE (Brasile) – il giorno decisivo per il futuro di Luis Inácio Lula e il Brasile: una corte d’appello deve decidere sulla condanna a quasi 10 anni di carcere per l’ex presidente per corruzione. Dall’esito della sentenza dipende la possibilità per Lula di candidarsi alle elezioni presidenziali di ottobre.

DAVOS (Svizzera) – Intervengono al World Economic Forum di Davos il cancelliere tedesco Angela Merkel (01:30) e il presidente francese Emmanuel Macron (16.30).

PARIGI – Processo per gli attacchi jihadisti del 13 novembre a Parigi, il primo che si terrà in Francia in relazione agli attacchi che hanno ucciso 130 persone. Dalle 12:30.

VICINO A ORIENTE E NORDAFRICA Afrin (Siria) / Hassa (Turchia) –  l’offensiva dell’esercito turco e dei suoi alleati arabi siriani continua nel nord della Siria contro la milizia curda.

IDLIB (Siria) – Le forze del regime siriano continuano la loro avanzata nella provincia di Idleb, nord-ovest.

BRUXELLES – Il presidente del Parlamento catalano e parlamentari parlano con il capo del governo regionale estromesso Carles Puigdemont a Bruxelles.

MADRID – Intervista con il capo del governo Mariano Rajoy a Cope radio. 08:00

BOBLINGEN (Germania) – Ultima tornata di negoziati salariali nel settore strategico della metallurgia. Il potente sindacato IG Metall sta minacciando uno sciopero generale. A partire dalle 09:00.

STRASBURGO (Consiglio d’Europa) – Esame della Corte dei diritti dell’uomo della richiesta dell’oppositore di Putin Alexei Navalny, arrestato sette volte dalla polizia russa tra il 2012 e il 2014. Condannato nel mese di febbraio, sia la Russia sia Navalny hanno fatto appello. Dalle 09:00

BRUXELLES – Conferenza stampa dell’associazione V-europea che rappresenta quasi 200 vittime o parenti di vittime di attacchi di Bruxelles (32 morti e centinaia di feriti 22 marzo 2016) per denunciare l’inerzia delle autorità belghe nella aiuto alle vittime. 09:00. LONDRA – Il ministro della Brexit David Davis prima della commissione parlamentare per l’uscita europea per discutere lo stato di avanzamento dei negoziati con Bruxelles. Alle 9:15.

PARIGI – Audizione del Ministro degli Affari Esteri, Jean-Yves Le Drian, di fronte alla commissione per gli affari esteri sulla cristiani orientali. 03:30 GINEVRA – Conferenza sul disarmo (fino al 30 marzo)

GINEVRA – Riunione annuale del Consiglio esecutivo dell’Organizzazione mondiale della sanità (fino al 27 gennaio)

ISTANBUL – Ripresa del processo contro 26 sospetti, tra cui quattro che sono in custodia, accusati di legami con l’attacco suicida del 12 gennaio 2016 nel quale furono uccisi 12 turisti tedeschi nel quartiere turistico di Istanbul. 07:00

LILLE (Francia) – 10° Salone Internazionale di Cyber ​​Security Forum (FIC)

KISTA (Svezia) – Inaugurazione della prima linea di autobus senza conducente in Scandinavia

CITTA’ DEL VATICANO – Papa Francesco tiene l’udienza del mercoledì di fronte a migliaia di fedeli

RIVERSIDE (USA) – I genitori della “casa degli orrori” David e Louise Turpin, che appaiono davanti a un tribunale della California per un’udienza procedurale. Sono accusati di aver sequestrato e torturato 13 bambini.

WASHINGTON – Continuano le trattative tra repubblicani e democratici per raggiungere un accordo sull’immigrazione ed evitare una nuova paralisi delle amministrazioni federali l’8 febbraio.

LANSING (USA) – L’audizione continua per determinare la sentenza di Larry Nassar, l’ex medico della squadra di ginnastica americana che si è reso colpevole di violenza sessuale su centinaia di giovani sportivi.

MONTREAL – Ulteriori discussioni sulla rifusione dell’Accordo di libero scambio nordamericano (NAFTA) che collega Stati Uniti, Messico e Canada.

LIFESTYLE PARIGI – Terza giornata di sfilate di moda tra cui Margiela, Elie Saab, Jean Paul Gaultier, Valentino

LONDRA – Fuori dalla Premier League ed eliminato dalla FA Cup, l’Arsenal deve battere il Chelsea nella semifinale di ritorno della League Cup per cercare di salvare la propria stagione.