Me

Come partecipare a un concorso rivolto ai giovani per restaurare un antico castello

Il concorso mira alla riqualificazione della Rocca Farnese di Ischia di Castro, in provincia di Viterbo. In palio anche 1.500 euro

Immagine di copertina

Se pensate che il patrimonio culturale italiano non sia valorizzato al meglio e che molti giovani non abbiano sufficienti opportunità in questo settore, questa iniziativa organizzata dal gruppo Giovani dell’Associazione Dimore Storiche Italiane (ADSI) del Lazio in collaborazione con la Fondazione Italiana Accenture va senza dubbio nel verso opposto.

Questa notizia puoi leggerla direttamente sul tuo Messenger di Facebook. Ecco come

Il “Concorso di idee per il restauro e la valorizzazione della rocca Farnese di Ischia di Castro” è un’iniziativa aperta gratuitamente a tutti gli studenti iscritti all’Università (presso le facoltà di Architettura ed Economia di qualsiasi ateneo del Lazio) o che siano laureati da meno di tre anni (sono validi anche i titoli post-laurea, come scuola di specializzazione o dottorato), e ha come oggetto la riqualificazione e il recupero della Rocca Farnese di Ischia di Castro, in provincia di Viterbo.

Per parteciparvi bisognerà registrarsi (qui le indicazioni) inviando il proprio progetto entro il 30 aprile. Il vincitore non solo avrà la possibilità di realizzare il proprio progetto (a discrezione del proprietario della struttura) , ma riceverà anche un riconoscimento di 1.500 euro, così come altri premi in denaro saranno assegnati al secondo e terzo classificato.

A questo link potete trovare tutte le informazioni dettagliate su come partecipare.

La Rocca Farnese è un edificio risalente all’XI Secolo più volte restaurato nel corso dei secoli. L’intervento più importante che ha subito è stato quello dell’architetto Antonio da Sangallo il Giovane, grazie al quale divenne una delle principali fortificazioni controllate dalla potente famiglia dei Farnese nei loro feudi in provincia di Viterbo.

Il concorso dà l’opportunità ai giovani di tutta Italia di poter restaurare un importante bene culturale situato in una zona ricca di cultura e al centro di numerosi itinerari turistici ed enogastronomici, come quella al confine tra Lazio, Toscana e Umbria.

Il progetto vincitore sarà scelto da un’apposita giuria di cui fanno parte, oltre a esponenti dell’ADSI, rappresentanti dell’Università La Sapienza di Roma e del Ministero per i Beni Culturali.

Per l’architetto Patrizio Mergè, coordinatore dell’ADSI Giovani del Lazio, questo concorso rappresenta una grande opportunità per i giovani, e vuole stimolarli non solo ad avere idee creative, ma anche a costruire un rapporto con il territorio e con i numerosi borghi italiani attraverso il patrimonio culturale.

Il prossimo 12 febbraio si terrà presso la sede della University of Arkansas di Roma, in via di Monte Giordano 36, alle ore 17:30, un evento aperto a tutti in cui sarà presentato il concorso. A questo link trovate tutte le informazioni relative all’evento.