Me

Morto in un raid il rapper tedesco unitosi all’Isis

Immagine di copertina

Denis Cuspert, noto come Deso Dogg, un rapper tedesco unitosi all’Isis, è rimasto ucciso in un attacco aereo in Siria.

Secondo quanto riportato dalla Wafa Media Foundation, un gruppo vicino all’Isis, in un comunicato tradotto dal SITE monitoring group, il 17 gennaio, l’uomo, che aveva assunto il nome di battaglia Abu Talha al-Almani, è rimasto ucciso in un raid aereo sulla città di Gharanij, nella provincia di Deir ez-Zour, durante uno scontro con le milizie curde.

Le immagini del corpo del cittadino tedesco di origini ghanesi sono state mostrate anche su diversi canali Telegram frequentati da jihadisti.

Deso Dogg aveva interrotto la sua carriera di rapper nel 2010 in seguito alla sua conversione all’Islam. Nel 2012 si è recato in Siria per combattere al fianco di forze jihadiste nella guerra civile e nel 2014 ha giurato fedeltà all’Isis.