Me

5 canzoni dei The Cranberries per ricordare Dolores O’Riordan

Immagine di copertina

Cantante, attrice e autrice, Dolores O’Riordan, era la più giovane di sette fratelli cresciuti solo con la madre in una piccola cittadina irlandese.

Se ti piace questa notizia, segui TPI Pop direttamente su Facebook

Durante il liceo aveva sostenuto quasi per il caso un provino per la band Cranberry Saw Us che aveva cominciato a cercare un nuovo cantante.

“Tutti ridevano di me e io ero davvero imbarazzata, c’erano circa nove ragazzi nella stanza e io ero la ragazzina del paese”.

Ma ai membri dei Cranberry Saw Us quel cantare urlato che perforava le loro orecchie e le loro anime era piaciuto moltissimo e invitarono Dolores ufficialmente nel gruppo.

Era il 1990 e la band, dopo aver accorciato il nome in Cranberries registrava il primo EP Nothing Left at All, attirando l’attenzione della Rough Trade Records, la casa discografica dei loro idoli, gli Smiths.

Questa notizia puoi leggerla direttamente sul tuo Messenger di Facebook. Ecco come

La fama della band, che a breve avrebbe firmato con la Island Records, cominciò a diffondersi velocemente fino all’esplosione di notorietà nel 1993 con l’album Everybody Else Is Doing It, So Why Can’t We?, che includeva le tracce Linger e Dreams.

La band irlandese gira il video di Linger diretto da Melodie McDaniels e sul set riceve delle visite inaspettate, arrivano i REM che assistono alle riprese e Jean-Baptiste Mondino, regista di “Justify My Love” di Madonna. Il loro successo è in crescita proprio grazie alle meravigliose doti canore di Dolores.

“Ho iniziato piuttosto giovane a scrivere canzoni”, racconta, “avevo forse 12 anni. Non avevo idea del perché lo stessi facendo; era solo qualcosa dentro di me che voleva uscire. Sono orgogliosa delle mie vecchie canzoni, adesso posso concedere a me stessa il fatto di riconoscerlo.

Ma la vita è così frenetica che non si ha spesso la possibilità di farlo. Credo che questo sia il significato di questo disco per me”.

Linger

Dreams

Zombie

Nel 1994 esce la fortunatissima Zombie. Estratto dal secondo album della band No Need to Argue, Zombie, era ben diverso dagli altri successi della band, con un suono di chitarra dal timbro duro e uno stile vocale più acuto di Dolores.

Fu composta dalla cantante nel 1993 durante il tour inglese in memoria di due ragazzi, Jonathan Ball e Tim Parry, rimasti uccisi in un attentato dell’IRA a Warrington in Inghilterra nello stesso anno.

Ordinary Day

Tra gli alti e bassi della band nel 2002 annunciano l’esigenza di dividersi e Dolores O’Riordan comincia la sua carriera da solista con i nuovi album Are you Listening? (con il singolo Ordinary Day) e No Baggage usciti rispettivamente nel 2007 e 2009.

Ecco che nel settembre 2009, i Cranberries, annunciano il loro ritorno con un nuovo tour, il Reunion Tour, tra la fine del 2009 e l’inizio del 2010.

“Siamo tornati a casa, abbiamo avuto una vita privata, siamo scappati da questo mondo da pop star e siamo tornati alla realtà”, dice Dolores in un’intervista alla BBC.

“Ed è per questo che questo album sembra più simile ai Cranberries dei primi tempi – perché ora siamo più come le persone reali”.

D.A.R.K. – Watch Out

Risale al 2014, l’inizio della collaborazione di Dolores con la band D.A.R.K.,  fondata da Olé Koretsky e dall’ex bassista degli Smiths , Andy Rourke.