Me

I 10 più incredibili finali di partita della storia del calcio

A volte per passare alla storia non servono novanta minuti. Ne possono bastare tre, ma anche meno, chiedetelo ai tifosi del Bayern Monaco

Immagine di copertina
ELECTRONIC IMAGE

I cronisti calcistici di un tempo chiamavano “zona Cesarini” gli ultimi minuti di una partita di calcio ancora in bilico.

Se ti piace questa notizia, segui TPI Pop direttamente su Facebook

Cesarini era un giocatore della Juventus e della nazionale italiana degli anni Trenta che aveva il vizio di decidere spesso il risultato delle partite proprio all’ultimo respiro.

Si tratta dell’emozione più autentica e spesso crudele che prova ogni tifoso: il gol al novantesimo.

In questo elenco sono raccolte le reti segnate negli ultimi secondi che hanno deciso le sorti di partite che sono passate alla storia.

Questa notizia puoi leggerla direttamente sul tuo Messenger di Facebook. Ecco come

Watford vs Leicester

Semifinale di ritorno dei playoff di Championship del 2013, la Serie B inglese, tra Watford e Leicester.

All’andata il Leicester si era imposto per 1 a 0, e in Inghilterra non esiste la regola del gol fuori casa che vale doppio.

Ultimo minuto del tempo di recupero, e il Watford è avanti 2-1. Ma il Leicester deve battere un calcio di rigore.

Col 2-2 passa il Leicester, col 2-1 si va ai supplementari.

Batte Knockaerts, in porta c’è Almunia.

Il portiere spagnolo para due volte, l’azione riparte e si scatena il contropiede della squadra di casa.

L’epilogo è incredibile: il gol di Troy Deeney regala al Watford la finale che fino a pochi istanti prima sembrava irraggiungibile.

Liverpool vs Borussia Dortmund

Ritorno della semifinale di Europa League del 2016 tra Liverpool e Borussia Dortmund.

Il tecnico degli inglesi Jurgen Klopp, torna a sfidare la sua ex squadra dopo l’1 a 1 dell’andata in Germania.

Stavolta si gioca ad Anfield Road e sotto di due gol dopo nove minuti, i Reds ribaltano il risultato conquistando le semifinali grazie al gol di Lovren al 91′, per un rocambolesco 4 a 3 finale.

Bayern Monaco vs Borussia Dortmund

Finale della Champions League del 2013 tra Bayern Monaco e Borussia Dortmund.

Nel tempio del calcio inglese di Wembley si affrontano per la prima volta in finale due squadre tedesche.

I bavaresi vengono dalla finale persa in casa l’anno prima contro il Chelsea e tutte le responsabilità sono sulle spalle di Robben, l’olandese che in quella partita fallì un rigore, consegnando di fatto la vittoria ai Blues.

Stavolta l'”orange” si fa perdonare con gli interessi, regalando al Bayern la sua quinta coppa con le orecchie grazie a una zampata negli ultimi secondi della sfida.

Olanda vs Argentina

Quarti di finale del Mondiale di Francia del 1998 tra Olanda e Argentina.

Sotto il sole di Marsiglia si affrontano gli olandesi e gli argentini per accedere alle semifinali del Mondiale dove ad attenderli c’è il Brasile.

Dopo un’ora e mezza di corse, dribbling, emozioni, occasioni e due espulsioni, tutto viene deciso all’ultimo minuto da un capolavoro di Dennis Bergkamp.

L’attaccante raccoglie un lancio dalla mediana e con un controllo evita il difensore argentino per poi infilare il portiere Roa con un meraviglioso tocco di esterno.

Manchester City vs QPR

Ultima giornata della Premier League 2011/2012, in campo il Manchester City guidato da Roberto Mancini affronta il Queens Park Rangers.

I Citizens attendono da 44 anni la vittoria del titolo, ma per farlo devono battere in casa gli avversari londinesi evitando così un clamoroso sorpasso da parte degli odiati rivali del Manchester United.

Al 90′ i padroni di casa sono addirittura sotto per 2 a 1. Nel recupero, da un corner Dzeko segna il 2 a 2, ma il titolo è ancora dei Diavoli Rossi di Manchester che stanno vincendo.

Ma non è finita. Aguero riceve la palla, fa uno slalom, ne scarta due, gran tiro, gol, 3-2 per i padroni di casa. E l’incubo ridiventa un sogno realizzato. Fischio conclusivo, il City vince partita e titolo.

Barcellona vs PSG

Ottavi di finale di champions League 2016/2017, si affrontano il Barcellona di Leo Messi e il Paris Saint Germain.

All’andata i parigini hanno inflitto una batosta ai catalani, usciti dal Parco dei principi con quattro gol sul groppone segnandone zero.

Per qualificarsi ai quarti il Barcellona deve compiere un’impresa mai riuscita a nessuna squadra nella storia, battendo gli avversari con cinque gol di scarto.

Una rimonta irreale che arriva dopo che il francesi avevano gelato il Camp Nou con un gol di Cavani.

Doppietta di Neymar nei minuti finali, poi Sergi Roberto all’ultimo assalto firma il clamoroso 6 a 1 finale che manda i francesi all’inferno.

Real Madrid vs Atletico Madrid

La finale di Champions League della stagione 2013/2014 vede in campo il derby madrileno tra il Real guidato da Carlo Ancelotti e l’Atletico di Simeone.

Bastavano due minuti, e la più impensabile delle favole sarebbe diventata realtà.

L’Atletico, infatti, al 93′ si trovava in vantaggio grazie alla rete di Godin, ma nell’ultima azione dei tempi regolamentari Sergio Ramos sfrutta un corner con un colpo di testa che infrange i sogni di gloria dei “colchoneros”.

Nei supplementari il Real sfrutta il crollo psicologico dei cugini e va a segno altre tre volte conquistando la sua decima Coppa dei campioni.

Bayern Monaco vs Chelsea

Finale di Champions League 2011/2012 tra il Bayern Monaco e il Chelsea.

Si gioca in casa dei bavaresi super favoriti alla vigilia.

I tedeschi vanno in vantaggio al minuto 89 con un gol di Muller e la partita sembra finita là.

Ma all’ultimo secondo un’incornata dell’asso ivoriano Didier Drogba riporta il risultato in parità lanciando i londinesi verso la conquista della loro prima Champions che otterranno ai calci di rigore.

Barcellona vs Chelsea

Semifinale di champions League 2008/2009 tra i padroni di casa del Chelsea e il Barcellona guidato da Pep Guardiola.

I Blues giocano una partita attenta rendendosi però molto pericolosi e passano in vantaggio con un bolide del ghanese Essien.

Partita e conseguente accesso alla finale di Roma sembrano decise, quando un violento destro dal limite dell’area dello spagnolo Iniesta manda in paradiso i blaugrana, scatenando la rabbia degli inglesi per alcune decisioni sfavorevoli dell’arbitro.

Manchester United vs Bayern Monaco

Finale di Champions League 1998/99 giocata a Barcellona tra il Manchester United e il Bayern di Monaco.

A volte novanta minuti sono pure troppi, se si vuole scrivere la storia. Ne bastano tre.

I tre minuti in cui il Manchester United trasformò una sconfitta in vittoria, una finale persa in una coppa sollevata al cielo.

I tre minuti che sconvolsero per sempre la vita di tutti i tifosi del Bayern Monaco.

I tedeschi vanno in vantaggio quasi subito con un gol di Basler.

Poi non succede quasi più nulla fino a quando l’arbitro Collina non decreta i famosi 3′ di recupero.

Corner per lo United, il pallone sbatte su teste e piedi finché non arriva a Teddy Sheringham che da due passi fa 1 a 1.

Neanche il tempo di realizzare che già siamo tornati sulla lunetta dell’angolo.

Batte Beckham, Sheringham la spizza e Solskjaer ribadisce in gol.

2 a 1 per il Manchester, che alza la sua seconda Coppa di fronte ai giocatori bavaresi in lacrime.