Me

Consumare troppo zucchero può danneggiare le capacità cognitive

Lo rivela uno studio condotto in Nuova Zelanda. Gli zuccheri "pericolosi" sono soprattutto glucosio, fruttosio e saccarosio

Immagine di copertina

Uno studio dell’Università di Otago, in Nuova Zelanda, ha rivelato come il consumo di determinati zuccheri possa ridurre in maniera significativa alcune prestazioni cognitive.

Questa notizia puoi leggerla direttamente sul tuo Messenger di Facebook. Ecco come

Secondo quanto scoperto dai ricercatori, gli zuccheri “pericolosi” sarebbero in particolare il glucosio, il fruttosio e il saccarosio. Gli studiosi hanno esaminato in che modo questi zuccheri impattassero sulla capacità di un campione di 49 persone di svolgere determinati compiti legati alle loro facoltà cognitive.

Tre comuni zuccheri sono stati testati assieme ad un placebo dolcificante, il sucralosio.

Dal 15 al 26 gennaio partecipa al TPI Journalism Workshop con i migliori giornalisti italiani. Scopri come

Ciascun partecipante ha poi preso parte ad alcuni semplici test di aritmetica ed altri che miravano a valutare il tempo di reazione nell’esecuzione di deteminari compiti cognitivi (quello che in psicologia si chiama “effetto Stroop”).

Campagna regione lazio