Me

La Apple ha dichiarato che esiste una falla di sicurezza su tutti i suoi dispositivi

iPhone, iPad, iPod e computer sono colpiti da un difetto al processore che li rende vulnerabili agli attacchi degli hacker

Immagine di copertina
Credit: Sefa Karacan / Anadolu Agency

La Apple ha avvertito i proprietari di iPhone, iPad e computer che tutti questi dispositivi sono colpiti da un difetto del processore che potrebbe renderli vulnerabili agli attacchi degli hacker.

Questa notizia puoi leggerla direttamente sul tuo Messenger di Facebook. Ecco come

In particolar modo, l’azienda fa riferimento a due gravi falle di sicurezza che riguardano i processori dei dispositivi, ossia la principale componente hardware.

Le falle denominate “Meltdown” e “Spectre”, coinvolgono i chip prodotti da Intel, Amd e Arm, i tre colossi americani del settore.

“Meltdown” interessa Intel, fornitore informatico della Apple, ed è stata individuata in modo indipendente da tre gruppi di ricercatori, mentre la seconda, “Spectre”, coinvolge sia Intel che Arm e Amd, ha due varianti ed è stata svelata dal team di Google.

La vulnerabilità riscontrata sui microchip colpisce “tutti i dispositivi Mac e iOs ma non è possibile sapere quale impatto causi sugli utenti”, rende noto l’azienda di Cupertino.

Apple ha spiegato di essere al lavoro per rilasciare un aggiornamento di Safari – il browser utilizzato per navigare su internet da iPad, iPhone e Mac – in grado di risolvere il problema.

“Gli ultimi aggiornamenti del sistema operativo per computer Mac, per Apple Tv, iPhone e iPad proteggono gli utenti dall’attacco della versione ‘Meltdown’ e non rallentano i dispositivi”, precisa ancora la Apple, “mentre ‘Meltdown’ non ha alcun effetto sull’Apple Watch”.

Per quanto riguarda le prestazioni dei propri prodotti, Apple ha dichiarato che nel caso di “Meltdown” i cambiamenti per mitigare il problema apportati a dicembre “non hanno portato a una riduzione misurabile delle prestazioni di macOS e iOS”.

Per quanto riguarda Spectre, che Apple definisce una falla “estremamente difficile da sfruttare”, anche in questo caso l’impatto dovrebbe essere pari a zero o comunque minimo.

Per gli utenti è possibile difendersi dagli attacchi, per quanto possibile, tenendo il sistema sempre aggiornato: che siate utenti Apple o Microsoft non importa, il suggerimento è quello di installare al più presto gli aggiornamenti di sistema rilasciati, controllando di operare su quello più recente.