Me

Almeno sei morti in un attacco suicida in Afghanistan

I talebani hanno rivendicato la responsabilità dell'attacco con un comunicato

Immagine di copertina

Almeno sei persone sono morte e quattro sono rimaste ferite in un attacco suicida avvenuto alle prime ore dell’alba di venerdì 22 dicembre nel distretto di Maiwand, nella provincia meridionale di Kandahar, in Afghanistan.

Questa notizia puoi leggerla direttamente sul tuo Messenger di Facebook. Ecco come

Dopo averlo rubato, l’ attentatore ha guidato un Humvee (veicolo militare da ricognizione dell’esercito americano) pieno di esplosivi fino a una stazione della polizia afghana, dove poi il veicolo è esploso.

I talebani hanno rivendicato la responsabilità dell’attacco con un comunicato.

A riportare la notizia è l’agenzia stampa France Press, dopo la conferma del portavoce della polizia di Kandahar, Ghorzang Afridi.

“Tutte le vittime erano poliziotti locali”, ha detto Afridi all’agenzia Afp.

“L’esplosione è stata molto forte e il suono si è sentito a chilometri di distanza dal quartier generale”, ha detto un ufficiale di polizia locale.

Altri quattro attacchi sono stati messi a segno dai talebani, tra martedì e giovedì, contro esercito e polizia nel Sud e nel Sud-Est del paese.

Soldati e poliziotti afgani, spesso poco addestrati e mal equipaggiati, sono quelli che pagano il prezzo più alto: almeno 50 militari sono morti nell’attacco messo in atto con un humvee carico di esplosivo giovedì scorso contro una base a Kandahar.