Me
Si possono fare tatuaggi che contengono il DNA di altre persone
Condividi su:
tatuatori-codice genetico

Si possono fare tatuaggi che contengono il DNA di altre persone

Per quanto ad alcuni possa sembrare lievemente inquietante, i tatuaggi biogenetici stanno prendendo sempre più piede nel mondo

13 Dic. 2017
tatuatori-codice genetico
Per quanto ad alcuni possa sembrare inquietante, i tatuaggi biogenetici stanno prendendo sempre più piede nel mondo. Si tratta di tatuaggi che utilizzano un inchiostro creato con capelli, ceneri da cremazione e altre forme di DNA umano.

Se ti piace questa notizia, segui TPI Pop direttamente su Facebook

Già diffusi in Canada e in Svezia, questi “tatuaggi di DNA” sono sempre più richiesti anche negli Stati Uniti. L’azienda che ha permesso a questa pratica di diffondersi si chiama Endeavor Life Science, con sede a New York, e ha creato Everence, una sostanza in polvere che contiene tracce del codice genetico di un altro essere umano o persino di un animale.

I tatuatori possono unire Everence all’inchiostro, e lasciare sulla pelle di una persona un segno indelebile contenente il DNA di un altro essere umano. Secondo i creatori “Everence ti permette di tenere con te quelli che ti hanno toccato l’anima, hanno cambiato la tua vita, e che continuino ad ispirare il tuo cammino, sempre”.

L’idea di Everence è stata sviluppata da Patrick Duffy, che ha avuto l’intuizione guardando il tatuaggio di una donna dedicato al marito morto. Come ha detto al New York Times : “In quel momento ho pensato: non sarebbe bello rendere quel tatuaggio una reliquia? Mettere una parte di qualcuno a cui lei voleva bene nel tatuaggio stesso?”

Il processo di creazione di Everence rispetta totalmente i requisiti sanitari e qualitativi dei cosmetici, e il tatuaggio, una volta impresso sulla pelle, non causa effetti indesiderati. Non è però un tatuaggio a buon mercato: solo l’estrazione del DNA costa all’incirca 670 dollari, e a questa somma deve essere aggiunta quella per il tatuatore.

Un post condiviso da EVERENCE (@everence.life) in data:

Un post condiviso da EVERENCE (@everence.life) in data:

Un post condiviso da EVERENCE (@everence.life) in data:

Se questa notizia ti è piaciuta, abbiamo creato una pagina Facebook apposta per te: segui TPI Pop

Il giornalismo richiede risorse e scegliere di mantenere gratuito l’accesso a un giornale indipendente come TPI significa dover contare anche sulla pubblicità: questa è la ragione per cui vedi tanti annunci. Se vuoi contribuire a migliorare il nostro giornale e leggere gli articoli senza pubblicità anche da mobile iscriviti a TPI Plus, basta davvero poco ➝ www.tpi.it/plus