Me

Le ironiche risposte di Netflix agli utenti che si lamentavano di essere “spiati”

Il gigante dello streaming ha scritto un tweet in cui ironizzava sulle abitudini di alcuni suoi utenti, rivelando così di conoscerle alla perfezione

Immagine di copertina

“A quelle 53 persone che hanno guardato A Christmas Prince tutti i giorni per diciotto giorni: chi vi ha fatto del male?”. Questa è la frase che Netflix ha pubblicato sul suo account Twitter ufficiale, la scorsa domenica, e che ha suscitato reazioni esilaranti ma anche inquiete da parte degli utenti.

Se ti piace questa notizia, segui TPI Pop direttamente su Facebook

Nel caso ve lo steste chiedendo, la risposta è sì: Netflix conosce perfettamente quante volte avete guardato A Christmas Prince. Questa presa di coscienza ha lasciato sgomente molte persone, che hanno ironizzato sulle varie abitudini “monitorate” dal gigante dello streaming. Un sarcasmo che manifestava però anche una chiara preoccupazione: quella di essere in qualche modo “spiati” da Netflix.

A contribuire a questo clima a metà tra lo scherzoso e l’inquietante ci ha pensato la stessa Netflix, le cui risposte, laconiche e a volte quasi sprezzanti, sembravano uscite direttamente da una puntata di Black Mirror, in cui un “Grande Fratello” controlla le abitudini di tutti i consumatori.

Ecco i commenti di alcuni utenti, a cui sono seguite le risposte del gigante dello streaming.

“È sorprendente. Eccetto per il fatto che [Netflix] ci stia osservando come se fosse il Grande Fratello”

“Netflix, perché chiami in causa i tuoi utenti in questo modo?”

“Voglio solo assicurarmi che stiate bene”

“Non sei mia madre”

“Ok tesoro”

“Improvvisamente sono seriamente preoccupata di cosa Netflix pensi riguardo il nostro modo di vedere [la serie animata] Teen Titans Go

“No, state bene”

“Netflix, quante volte di fila ho guardato Friends?”

“Non sono ancora abbastanza”

Se questa notizia ti è piaciuta, abbiamo creato una pagina Facebook apposta per te: segui TPI Pop