Me

L’ex presidente yemenita Saleh è stato ucciso

La conferma dell'uccisione di Ali Abdullah Saleh è arrivata dai membri del suo partito, il Congresso generale del Popolo

Immagine di copertina
Ali Abdullah Saleh a Sanaa. Credit: KHALED FAZAA

L’ex presidente dello Yemen, Ali Abdullah Saleh, è stato ucciso il 4 dicembre 2017 durante gli scontri tra le milizie a lui fedeli e i suoi ex alleati sciiti filo-iraniani houthi. A dare la notizia della sua morte è stata l’emittente televisiva legata ai ribelli sciiti filo-iraniani houthi, al-Masirah.

Questa notizia puoi leggerla direttamente sul tuo Messenger di Facebook. Ecco come

“Il ministero degli Interni annuncia la fine della crisi tra le milizie traditrici e l’uccisione del suo leader e di un numero imprecisato di suoi alleati criminali”.

Anche i media iraniani ne hanno confermato la morte, mentre il partito dell’ex presidente, il Congresso generale del Popolo, ha inizialmente negato la notizia per poi confermarla ad Al Jazeera solo più tardi.

Sui social network sono stati pubblicati alcuni video che mostrano il corpo di  Saleh, trasportato su un pick-up, con una grande ferita alla testa.

Ecco il video che mostra il cadavere dell’ex presidente: