Me

Rihanna spiega perché non compaiono modelle transessuali negli spot del suo marchio di make-up

Un utente Twitter ha fatto notare alla cantante che in nessuna campagna di Fenty Beauty compare una modella transessuale. Ecco cosa ha risposto

Immagine di copertina
Via Instagram

Rihanna è considerata una delle personalità più influenti della cultura pop. Negli ultimi tempi, ad esempio, le è stata dedicata una strada nella sua terra di origine, le Barbados.

La cantante recentemente ha lanciato un marchio di make up, Fenty Beauty, che ha suscitato grande entusiasmo nel pubblico per essere inclusivo e attento a ogni tipo di bellezza.

La linea di cosmetici ha, infatti, più di quaranta tonalità di fondotinta, per qualsiasi colore della pelle.

Se ti piace questa notizia, segui TPI Pop direttamente su Facebook

 

Un post condiviso da badgalriri (@badgalriri) in data:

C’è quindi altro che Rihanna possa fare? Per qualcuno sì. Uno dei suoi fan su Twitter le ha fatto notare che in nessuna campagna pubblicitaria di Fenty Beauty compaiono modelle transessuali.

Rihanna non ha tardato a rispondere con un messaggio in cui spiega: “Ho avuto il piacere di lavorare con tante donne transessuali eccellenti, ma non vado organizzando provini esclusivi per modelle transessuali, come non ne organizzo per modelle non transessuali”.

E ha continuato dicendo “Rispetto tutte le donne. Se sono transessuali oppure no, non è affar mio. Non penso che donne o uomini transessuali debbano essere utilizzati come strumenti di marketing”.

Lo scambio di battute avvenuto tra la cantante e l’utente Twitter, che gestisce anche la fan page brasiliana @RihannanNOBR, si è risolto con la soddisfazione di quest’ultimo che si è sentito ispirato ancora una volta dalle parole sincere della cantante.

Se questa notizia ti è piaciuta, abbiamo creato una pagina Facebook apposta per te: segui TPI Pop