Me

In Messico è stata uccisa una procuratrice che indagava sulle violenze sulle donne

Castellanos stava indagando su alcuni casi di stupri e omicidi nello stato di Veracruz, una delle regioni più violente del Messico

Immagine di copertina
Credit: Afp

Lunedì 27 novembre la polizia ha trovato il corpo di Yendi Guadalupe Torres Castellanos, capo della procura speciale per reati sessuali e crimini contro la famiglia dello stato di Veracruz, sulla costa orientale del Messico.

Questa notizia puoi leggerla direttamente sul tuo Messenger di Facebook. Ecco come

Al momento dell’uccisione la 35enne si trovava davanti al suo ufficio nel comune di Panuco, all’interno dell’automobile, quando è stata raggiunta da alcuni colpi di pistola.

La procuratrice stava indagando su alcuni casi di stupri e omicidi di donne avvenuti a Veracruz. Il governatore dello stato orientale messicano, Miguel Angel Yunes, ha condannato con forza “l’infame e vile” omicidio.

Una fonte anonima riportata da Afp ha riferito che sul luogo del delitto è stata rinvenuta una lettera di minacce contro i funzionari della procura.

L’omicidio di Yendi Guadalupe Torres Castellanos rappresenta l’ennesimo episodio di sangue nello stato di Veracruz, attraversato da violenze e omicidi dilaganti legati al narcotraffico.

Secondo l’Ocse, nello stato del Messico orientale il 47 per cento delle donne tra i 16 e i 70 anni sono vittime di abusi, contro la media mondiale che arriva al 23,6 per cento.