Me

Viaggiare low-cost: queste sono le mete che preferiscono i giovani

Quali sono le mete preferite dai ragazzi della “generazione low-cost”?

Immagine di copertina

Viaggiare low cost: una regola dettata dai tempi di crisi, ma anche dalla voglia di sondare i propri limiti e di lanciarsi all’avventura. Spendendo il meno possibile, naturalmente.

È questo uno dei trend più diffusi presso i giovani. Giovani che, rispetto al passato, sono più facilmente disposti a rinunciare a qualche comodità: purché il suddetto sacrificio sia ripagato da un risparmio tangibile. Ma quali sono le mete preferite dai ragazzi della “generazione low cost”? Investighiamole insieme.

Barcellona

Il capoluogo della Catalogna? Una meta perfetta, per tutti e per tutto. Barcellona è infatti una città molto economica, a dispetto di quanto può offrire: che poi è tantissimo, da qualsiasi punto di vista la si guardi. È una meta perfetta per chi ama la cultura, ed è ovviamente famosa per la sua movida notturna. Anche alloggiare qui è tutto tranne che  caro: ad esempio gli hotel a Barcellona della nota catena Barceló sono nel centro della città, offrono servizi di qualità e sono poco costosi. Per ottenere prezzi ancora più vantaggiosi è consigliabile prenotare con qualche settimana in anticipo. 

Berlino

Chiudete le valigie, si va a Berlino. Sono passati più di 10 anni dalla vittoria del Mondiale 2006, eppure questa meta tedesca è ancora particolarmente frequentata dai giovani. Indovinate un po’ per quale motivo? Perché è economica, ma anche bellissima e divertente. Qui è possibile scoprire tutte le ultime tendenze in fatto di musica techno. Ma è anche possibile fare shopping senza avere tanti soldi in tasca. E poi è una città moderna, spesso culla dei migliori trend: sia in fatto di divertimento, che da un punto di vista architettonico.

Riga (Lettonia)

Spesso la Lettonia viene evitata, in quanto paese dell’Est: e questo accade per via della sua nomea di paese triste e decisamente poco divertente. Tutti luoghi comuni, soprattutto se prendiamo come esempio Riga: una città che sprizza vivacità da ogni suo poro. È incredibilmente economica, come spesso avviene in questi paesi. Ma è anche una città di classe, dove fare una vita da re con pochi euro. Sentirsi dei sovrani, poi, è possibile anche per merito delle sue antiche meraviglie architettoniche. E anche il cibo – buonissimo – costa un’inezia.

Corfù

Non potrebbe mai mancare un’isola greca, nella nostra lista delle destinazioni low cost preferite dai giovani italiani. È lì ad un passo, dista solamente poche ore, e rappresenta un immenso villaggio turistico per ragazzi e ragazze. Questo è vero specialmente per Corfù: un’isola ad un tiro di schioppo, che sembra quasi una meta caraibica. I motivi? Oltre al divertimento notturno, ovviamente le spiagge: lunghissime distese di sabbia dorata, e di acqua limpida come un cristallo. E la sera? Dovrete solo fare la conta fra le mille discoteche e pub disseminati sull’isola.

Pag

A Nord della Croazia, si trova un’isoletta che è anche un piccolo scrigno di tesori low cost: si tratta di Pag. È l’ultima delle mete poco costose che vi consigliamo, e forse è anche una delle migliori. Questa isola, infatti, è molto vicina all’Italia, e presenta prezzi perfetti per un low budget. E poi è attivissima non solo di giorno, fra spiagge e litorali, ma anche di notte: merito della sua movida molto frizzante.