Me
L’inscindibile legame tra l’essere umano e l’acqua negli scatti di un’artista canadese
Condividi su:
essere umano-legame-acqua
Credit: Meaghan Ogilvie

L’inscindibile legame tra l’essere umano e l’acqua negli scatti di un’artista canadese

La fotografa pluripremiata Meaghan Ogilvie ha realizzato un progetto fotografico in cui celebra l'elemento che sostiene la vita: l'acqua

22 Nov. 2017
essere umano-legame-acqua
Credit: Meaghan Ogilvie

Requiem of Water è un atto di memoria per lo spirito dell’acqua che è stato dimenticato.

Si tratta nello specifico di un lavoro molto accurato della pluripremiata fotografa canadese Meaghan Ogilvie. Nel suo progetto fotografico l’artista ha voluto omaggiare l’elemento che sostiene la vita e che connette tutti gli essere viventi: l’acqua. 

L’eredità naturale del mondo di fiumi, mari e oceani è stata sfruttata, abusata e contaminata. Le immagini rappresentano quindi anche un atto di redenzione, e puntano a farci ricongiungere con questo elemento essenziale.

Gli scatti subacquei sono state premiati dal Sony Professional Fashion Photography Awards del 2013. 

Meaghan Ogilvie è originaria di Toronto. I suoi lavori si concentrano sul rapporto tra essere umano e natura.

Dopo aver conseguito nel 2003 il diploma in fotografia allo Sheridan College, nell’Ontario, Ogilvie è stata assunta al Toronto Life Magazine, e ha lavorato come fotoreporter per Wire e Getty Images.

Ecco alcune delle sue splendide foto:

Un post condiviso da Meaghan Ogilvie (@meaghan_ogilvie) in data:

Un post condiviso da Meaghan Ogilvie (@meaghan_ogilvie) in data:

Un post condiviso da Meaghan Ogilvie (@meaghan_ogilvie) in data:

Un post condiviso da Meaghan Ogilvie (@meaghan_ogilvie) in data:

Un post condiviso da Meaghan Ogilvie (@meaghan_ogilvie) in data:

Un post condiviso da Meaghan Ogilvie (@meaghan_ogilvie) in data:

Un post condiviso da Meaghan Ogilvie (@meaghan_ogilvie) in data:

Un post condiviso da Meaghan Ogilvie (@meaghan_ogilvie) in data:

Il giornalismo richiede risorse e scegliere di mantenere gratuito l’accesso a un giornale indipendente come TPI significa dover contare anche sulla pubblicità: questa è la ragione per cui vedi tanti annunci. Se vuoi contribuire a migliorare il nostro giornale e leggere gli articoli senza pubblicità anche da mobile iscriviti a TPI Plus, basta davvero poco ➝ www.tpi.it/plus