Me

In Nigeria un parlamentare guadagna più del presidente degli Stati Uniti?

Immagine di copertina

I parlamentari nigeriani guadagnano singolarmente più del presidente degli Stati Uniti Donald Trump. È quanto afferma Areoye Oyebola, che presiede il Movimento per la trasformazione totale della Nigeria, un partito che propone nuove riforme e sollecita un taglio del 90 per cento delle retribuzioni dei legislatori nigeriani.

“In mezzo alla miseria e alla povertà, un senatore nigeriano guadagna 1,7 milioni di dollari ogni anno”, ha detto Oyebola. “Questa cifra supera di gran lunga i 400mila dollari annui percepiti dal presidente degli Stati Uniti”.

“Anche i membri della Casa dei Rappresentanti guadagnano più del presidente Trump”, ha aggiunto l’attivista, parlando di situazione “patetica”.

La Nigeria ha 109 senatori e 360 ​​membri della Casa dei Rappresentanti. Nel paese, le retribuzioni dei funzionari pubblici sono regolate da due enti: la Commissione per la ripartizione delle entrate e la Commissione fiscale.

Secondo il portavoce dell’agenzia delle entrate nigeriana, Ibrahim Mohammed, l’ultima riforma delle retribuzioni dei parlamentari è avvenuta nel 2007. Nel 2009, il presidente Umaru Yar’Adua aveva proposto un taglio dei compensi, ma l’assemblea nazionale respinse la proposta.

I senatori nigeriani hanno in realtà uno stipendio di base che ammonta a oltre 6.600 dollari al cambio attuale, mentre quello di un membro della Casa dei rappresentanti è pari a quasi 6.500 dollari, ma le indennità percepite possono ingrassare tale compenso di oltre sei volte.

Per il 2016, il parlamento nigeriano avrà a disposizione oltre 409 milioni di dollari, un bilancio maggiore di quello di alcuni stati nigeriani.

Il capo di un gruppo di riforma del sistema legislativo nigeriano ha affermato ai media locali che in realtà i parlamentari non guadagnano affatto più del presidente statunitense. “Se escludiamo i benefici aggiuntivi pagati ogni quattro anni, ricevono un decimo di quello che percepisce Trump”, ha detto.