Me
Perché le donne sentono più freddo degli uomini
Condividi su:
donne-sentono-piu-freddo-uomini
Credit: Ugurhan Betin

Perché le donne sentono più freddo degli uomini

Mentre la temperatura corporea di uomini e donne è uguale, sono alcune sottili differenze biologiche a fare la differenza

30 Nov. 2017
donne-sentono-piu-freddo-uomini
Credit: Ugurhan Betin

Le donne sono più sensibili al freddo. A parte il senso comune, lo dice anche uno studio sponsorizzato dalla Corgi Homeplan, un’azienda che installa termostati e caldaie. Se è probabile che lo studio non rispetti il più rigoroso metodo scientifico, esistono altre evidenze empiriche a sostegno della tesi che le donne siano più sensibili al freddo.

Se ti piace questa notizia, segui TPI pop direttamente su Facebook 

A tal proposito, da una ricerca di due scienziati danesi, condotta nel 2015,  è emerso che le donne sono generalmente più a loro agio con una temperatura tra i 24-25 gradi, superiore di almeno 2.5 gradi rispetto agli uomini.

Uomini e donne hanno la medesima temperatura corporea, intorno ai 37 gradi. Tuttavia, la percezione della temperatura dipende largamente da quella della pelle, che per le donne tende a essere inferiore. Da uno studio del 1998 è emerso che la temperatura delle mani femminili esposta al freddo è di 3 gradi inferiore a quella maschile.

Questa notizia puoi leggerla direttamente sul tuo Messenger di Facebook. Ecco come

Ma da cosa derivano queste differenze?

L’estrogeno, un ormone femminile, gioca sicuramente un ruolo importante dal momento che rende il sangue leggermente più denso, riducendo il flusso ai capillari che irrorano le estremità del corpo.

Altro fattore di rilievo è il metabolismo corporeo, che determina la velocità e la media con cui si produce energia termica.

Infine, le donne hanno un metabolismo più lento rispetto agli uomini, che invece bruciano più calorie con un flusso sanguigno più elevato e hanno, quindi, estremità corporee più calde.

Se questa notizia ti è piaciuta, abbiamo creato una pagina Facebook apposta per te: segui TPI Pop

Il giornalismo richiede risorse e scegliere di mantenere gratuito l’accesso a un giornale indipendente come TPI significa dover contare anche sulla pubblicità: questa è la ragione per cui vedi tanti annunci. Se vuoi contribuire a migliorare il nostro giornale e leggere gli articoli senza pubblicità anche da mobile iscriviti a TPI Plus, basta davvero poco ➝ www.tpi.it/plus