Me

Una mobilitazione per salvare la libreria Zalib

Immagine di copertina

Zalib è una libreria situata nel cuore di Roma, in un piccolo locale al pianterreno dello storico palazzo Doria-Pamphilj, a pochi metri dal liceo classico Ennio Quirino Visconti. Una libreria che è stata fino a oggi un punto di riferimento per i ragazzi di questa scuola, sia per comprare i libri – scolastici e non -, sia come punto di incontro per momenti di svago e di serenità. Ma che, purtroppo, potrebbe non esserlo più.

“Lunedì dovremo riconsegnare le chiavi”, ha riferito Marco Zavaroni, il proprietario della libreria che porta avanti da 17 anni. Come molte librerie, anche Zalib soffre la concorrenza delle grandi catene e dell’e-commerce , e oggi vede concretamente il rischio di dover chiudere i battenti, non potendo più sostenere l’affitto.

Ma alla notizia, laconicamente lanciata da Zavaroni sui social, è seguita la mobilitazione di generazioni di ragazzi che sono passati da Zalib in questi 17 anni di attività. È immediatamente nato un gruppo Facebook chiamato I ragazzi di via della Gatta, dal nome della strada dove la libreria si trova, che hanno lanciato una raccolta di fondi attraverso il sito Go Fund Me (obiettivo dichiarato: 25mila euro) e ha scritto una lettera aperta ai proprietari dello stabile, in cui ha detto quanto sia stata e sia tuttora importante quella libreria per intere generazioni di ragazzi.

Zalib è infatti un punto di riferimento per molti ragazzi del centro storico, una zona che più di altre a Roma sta vedendo la chiusura o la crisi di importanti attività culturali ed esercizi commerciali storici.