Me

Un uomo si è dato fuoco nei pressi del parlamento della Nuova Zelanda

Il fatto è avvenuto a soli due giorni dalle elezioni generali, previste nel paese per il 23 settembre 2017

Immagine di copertina
Un'immagine mostra il fumo salire nelle vicinanze del parlamento neozelandese. Credit: Reuters

Nei pressi del parlamento neozelandese, nella capitale Wellington, un uomo si è dato fuoco. A riferirlo è stata l’agenzia di stampa Reuters, che cita fonti della polizia locale.

Il fatto è avvenuto a soli due giorni dalle elezioni generali previste nel paese per il 23 settembre 2017. “L’uomo è rimasto ferito ed è in condizioni critiche”, si può leggere in una dichiarazione della polizia di Wellington.

Non si conosce l’identità dell’uomo né i motivi del gesto. I lavori del parlamento sono stati interrotti e l’area del cortile di fronte all’edificio risulta chiusa.“È una scena del crimine”, ha detto un funzionario di polizia al quotidiano neozelandese The New Zealand Herald.

Le forze di sicurezza hanno evacuato il parlamento, chiedendo al personale e ai deputati presenti di uscire dalla parte posteriore dell’edificio.

L’incidente è avvenuto intorno alle 15:50 di giovedì 21 settembre, prima delle sei del mattino ora italiana. L’uomo è stato portato al reparto di emergenza dell’ospedale Wellington.

Secondo i media neozelandesi, nei pressi del luogo dove l’uomo si è dato fuoco, le autorità hanno ritrovato un cartello di protesta.

Non si sa al momento se i due fatti siano collegati.