Me

È stato ucciso in Messico un membro della produzione della serie tv Narcos

Carlos Muñoz Portal, 37 anni, si trovava a Temascalapa per trovare location adatte alla serie tv prodotta da Netflix

Immagine di copertina

Un assistente di produzione della nota serie Netflix Narcos è stato ucciso in Messico mentre cercava location per la serie.

Il corpo di Carlos Muñoz Portal, 37 anni, è stato trovato nella sua auto in una zona rurale nella città di Temascalapa, nello stato del Messico, uno dei più violenti del paese.

Netflix ha dichiarato che le circostanze della sua morte rimangono “ancora sconosciute”.

Un amico di Muñoz ha detto al giornale spagnolo El País che la vittima stava viaggiando nella regione fotografando le località che potevano servire per girare gli episodi. La morte è avvenuta lunedì 4 settembre ma è stata resa nota solo ora.

Nella sua decennale carriera, Muñoz ha lavorato alla produzione di numerosi film importanti, come ad esempio l’ultimo film di James Bond, Spectre, la serie Fast & Furious e Sicario, un film su un agente dell’FBI inviato in missione contro un cartello della droga messicano.

Muñoz lavorava come freelance per la quarta stagione di Narcos, una serie di grande successo sulla storia di Pablo Escobar e i cartelli della droga colombiani.

“Siamo stati messi al corrente della morte di Carlos Muñoz Portal, un assistente molto rispettato e porgiamo le nostre condoglianze alla sua famiglia”, ha dichiarato Netflix.