Me

Halimah Yacob è la prima presidente donna di Singapore

La 63enne è stata l'unica a ottenere i criteri di ammissibilità per correre alle elezioni presidenziali

Immagine di copertina

Mercoledì 12 settembre 2017 Halimah Yacob è stata proclamata formalmente primo presidente donna di Singapore.

Halimah Yacob, 63 anni, ex membro del parlamento, è stata l’unica dei quattro potenziali candidati alle presidenziali a ottenere il certificato di ammissibilità per le elezioni 2017.

“Anche se questa è stata un’elezione ‘riservata’, non sono un presidente ‘esclusivo’”, ha dichiarato la neo-eletta Halimah Yacob durante una conferenza pubblica. “Sono un presidente per tutti”, ha detto.

L’ultimo presidente di origine malese prima della Yacob è stato Yusof Ishak, la cui immagine orna le banconote del paese.

Yusof ha guidato la presidenza di Singapore dal 1965 al 1970, durante i primi anni dell’indipendenza del paese dopo la breve unione con la vicina Malesia.

La carriera di Halimah Yacob è iniziata nel 1978 al National Trades Union Congress, dove, per tre decenni, ha svolto diversi ruoli, diventando vice-segretario generale del movimento dei lavoratori.

Yacob è entrata in politica nel 2001, grazie alla chiamata del primo ministro Goh Chok Tong, ed è stata eletta membro del parlamento in rappresentanza del Jurong Group Representation Constituency (GRC).

Dieci anni dopo, è stata assegnata al Ministero per lo sviluppo della comunità, della gioventù e dello sport di Singapore.

Nel corso degli anni, Yacob ha sostenuto i diritti delle donne e degli anziani, e si è occupata di alcune problematiche sociali come la salute mentale. Ha patrocinato l’Associazione delle donne musulmane di Singapore.

La decisione di correre per la carica più alta del paese non è stata facile, essendo anche madre di cinque figli. Come ha dichiarato alla tv Channel NewsAsia, “inizialmente la sua famiglia ha avuto qualche riserva su questa scelta, anche per non finire sotto i riflettori della comunità, ma dopo alcune discussioni le è stato dato pieno sostegno”.