Me

Almeno 33 persone sono morte per il crollo di un edificio a Mumbai

Numerose persone sono rimaste intrappolate sotto le macerie della palazzina crollata nella capitale finanziaria dell'India

Immagine di copertina

Almeno 33 persone sono morte e altre sono intrappolate a causa del crollo di una palazzina a Mumbai, punto di riferimento finanziario dell’India. 

Giovedì 31 agosto, un edificio di 6 piani è crollato nel centro finanziario del paese intorno alle 8:40 ora locale. Almeno 40 persone sono rimaste intrappolate sotto le macerie, ma non è disponibile un numero ufficiale di dispersi.

Il palazzo si trova in una zona residenziale molto popolata nota come Bhendi Bazaar ed è crollato dopo le intense precipitazioni che nei giorni precedenti hanno causato la morte di 10 persone nella città.

“Si ritiene che quaranta persone siano bloccate ancora dentro l’edificio e una squadra di 43 persone sta conducendo le operazioni di salvataggio”, ha dichiarato ad Afp un funzionario della National Disaster Response Force (NDRF) dell’India.

Gli incidenti di questo tipo non sono rari in India, soprattutto durante la stagione dei monsoni. Spesso i criteri con i quali sono stai costruiti gli edifici sono la principale causa dei crolli.

Ogni anno, decine di persone restano uccise durante i crolli di strutture in tutta l’India.

Nel mese di luglio, 17 persone sono morte quando un edificio a quattro piani è crollato nel sobborgo di Ghatkopar a Mumbai.