Me

Negli Stati Uniti sta arrivando l’uragano più forte degli ultimi 11 anni

Si chiama Harvey ed è nato nel Golfo del Messico. I suoi venti potranno raggiungere una velocità di 200 chilometri orari

Immagine di copertina

Migliaia di persone sono state evacuate e 700 membri della Guardia nazionale sono stati richiamati per l’arrivo in Texas dell’uragano Harvey, il più potente a colpire gli Stati Uniti negli ultimi 11 anni.

Il governatore Greg Abbott ha annunciato che sono già state attivate le procedure di evacuazione obbligatoria e di ricerca in caso di dispersi.

Harvey, un ciclone tropicale con venti che supereranno i 200 chilometri orari, si è generato nel Golfo del Messico, dove ha accumulato la sua potenza distruttiva. Il suo arrivo lungo le coste è previsto per la serata di venerdì 25 agosto o nelle prime ore del giorno successivo.

Il Centro nazionale per gli uragani ha classificato Harvey come un fenomeno di categoria 3, un livello intermedio lungo la scala Saffir-Simpson. Per fare un confronto, la tempesta Sandy, abbattutasi sul New Jersey e su New York nel 2012, aveva avuto effetti devastanti, nonostante non fosse stata etichettata ufficialmente come uragano.

In genere, uragani di categoria 3 – l’ultimo dei quali era stato Vilma, arrivato in Florida nel 2005 – danneggiano piccole abitazioni, alberi di grandi dimensioni e distruggono veicoli lungo le strade. Dopo la potenza iniziale, le piogge potrebbero continuare perdendo intensità lungo l’arco di quattro giorni.

“Il presidente Trump è continuato aggiornato sugli sviluppi e i progressi dell’uragano”, ha detto Sarah Huckabee Sanders, portavoce della Casa Bianca.

Il giornalismo richiede risorse e scegliere di mantenere gratuito l’accesso a un giornale indipendente come TPI significa dover contare anche sulla pubblicità: questa è la ragione per cui vedi tanti annunci. Se vuoi contribuire a migliorare il nostro giornale e leggere gli articoli senza pubblicità anche da mobile iscriviti a TPI Plus, basta davvero poco ➝ www.tpi.it/plus