Me

L’esercito iracheno è entrato a Tal Afar, roccaforte dell’Isis

La città, a ovest di Mosul, è un obiettivo militare importante nella lotto contro il gruppo terroristico

Immagine di copertina
Credit: Reuters

Le autorità militari irachene hanno annunciato che l’esercito ha aperto una breccia nella città di Tal Afar, roccaforte del sedicente Stato Islamico a ovest di Mosul.

Le unità dell’esercito e dell’antiterrorismo sono entrate in città a est e a ovest, secondo quanto dichiarato dal commando delle operazioni congiunte nel paese.

Domenica 20 agosto, le forze di sicurezza avevano avviato un’offensiva per riprendere il controllo di Tal Afar, uno degli ultimi obiettivi per sconfiggere con l’aiuto della coalizione a guida statunitense i jihadisti sunniti dell’Isis, che controllano ancora parte dell’Iraq occidentale e della Siria orientale.

Tal Afar, che ha una popolazione prevalentemente sciita, era caduta nelle mani del gruppo terroristico nel 2014. Si trova sulla strada tra Mosul e il confine siriano, che era un tempo una via chiave di approvvigionamento per i jihadisti.

Le forze di coalizione anti Isis stimano che tra i 50mila e 100mila civili si trovino attualmente dentro e nei pressi di Tal Afar.

Aerei militari iracheni hanno bombardato le posizioni dei jihasisti in città per diversi giorni, in preparazione alle operazioni a terra. La popolazione civile è stata avvisata tramite dei volantini.