Me
Cose da sapere dopo aver visto la quinta puntata di Game of Thrones
Condividi su:

Cose da sapere dopo aver visto la quinta puntata di Game of Thrones

L'articolo contiene spoiler. Se non avete visto la puntata vi consigliamo di non proseguire con la lettura

16 Ago. 2017

Meno spettacolare della precedente, quando Drogon, il drago di Daenerys Targaryen, brucia l’intero esercito dei Lannister, ma densa di eventi. Si tratta della quinta puntata di Game of Thrones, intitolata Eastwatch, la terzultima della settima stagione. Ecco alcune curiosità e cose da sapere per riordinare le idee dopo aver visto l’episodio.

La Cittadella

Alterato dall’incredulità dei maestri, che non hanno dato ascolto al suo piano contro gli Estranei, e frustrato dal dover ricopiare vecchie pergamene, Sam Tarly commette un grave errore: non dà ascolto agli aneddoti che gli legge Gilly, tra cui uno che ha scatenato la curiosità dei fan.

Gilly, leggendo le profezie di un certo maestro Maynard, si imbatte nell’episodio dell’annullamento del matrimonio di tale Ragger, poi di nuovo sposatosi in segreto sull’isola di Dorne. Sam non dà peso all’informazione.

In molti sono concordi nel pensare che si tratti di Rhaegar Targaryen, cioè il figlio di Aerys II Targaryen, il Re Folle e fratello di Daenerys, nonché vero padre di Jon Snow, dopo la sua relazione con Lyanna Stark. Relazione che, a differenza di quanto immaginato finora, potrebbe non essere una relazione clandestina e dunque Jon Snow, da figlio legittimo di Rhaegar, potrebbe avere più diritti al trono di spade di Daenerys.

La vera storia di Jon Snow al momento è nota solo a Brandon Stark, che durante una delle sue visioni fa un salto indietro nel tempo fino a Torre della Gioia, con Lyanna in punto di morte, che si fa promettere dal fratello Ned di prendersi cura di suo figlio appena nato, Jon.

A confermare il suo sangue Targaryen è la scena che si svolge a Roccia del drago, quando Jon Snow accarezza il muso di uno dei draghi di Daenerys, entrando in confidenza con l’enorme bestia alata – impresa in cui solo la madre dei draghi era riuscita.

Quanto tempo ci metterà Sam a ricostruire tutta la vicenda, ora che se ne è andato dalla Cittadella?

Grande Inverno

Un episodio destinato ad avere ripercussioni – e con buona probabilità non piacevoli – è quella che si svolge tra Arya e Ditocorto.

Arya lo spia senza sospettare di essere a sua volta spiata da lui. La giovane Stark viene in possesso di un vecchio biglietto, che probabilmente Ditocorto voleva che finisse nelle sue mani per creare inemicizia tra le due sorelle Stark e continuare indisturbato il suo piano diabolico.

Un utente di Reddit ha trascritto il messaggio di quel biglietto. Si tratta di una missiva inviata da Sansa al fratello Robb dopo l’esecuzione di Ned Stark, quando fu data in sposa a Joffrey.

“Robb, ti scrivo con il cuore pieno di tristezza. Il nostro buon re Robert è morto, ucciso dalle ferite riportate durante una caccia al cinghiale. Nostro padre è stato accusato di tradimento. Ha cospirato con i fratelli di Robert contro il mio amato Joffrey per rubargli il trono. I Lannister mi trattano molto bene e mi offrono ogni comodità. Ti chiedo di venire a King’s Landing, giurare fedeltà a re Joffrey ed evitare ogni conflitto tra le grandi casate dei Lannister e degli Stark”, si legge nel messaggio.

Arya non sa in che contesto fu scritto quel biglietto, tra l’altro su suggerimento dello stesso Ditocorto. Con ogni probabilità basterà per metterla contro la sorella.

Approdo del re

Cersei, udito da Jamie il resoconto della disastrosa battaglia del suo esercito contro Drogon e i Dothraki, sta escogitando un piano contro Daenerys, che non preveda l’affrontarla sul campo di battaglia. Nell’incontro con il frattello apprende, incredula, che ad aver ucciso il figlio Jeoffrey non è stato Tyrion come pensava, bensì Olenna.

Nel frattempo rivela a Jamie di essere incinta. Molti fan sono perplessi sulla veridicità di questa notizia, convinti che sia un modo per tenerlo accanto a lei, visti gli screzi degli ultimi tempi.

Eastwatch

Gli estranei, il pericolo più grande e allo stesso tempo più sottovalutato e deriso, sono sempre più vicini. Durante una sua visione, Brandon Stark li vede avanzare nei pressi del Forte Orientale.

Intanto, una piccola squadra all’apparenza malassortita, sta per oltrepassare la barriera, alla ricerca di un estraneo da portare come prova ad Approdo del Re, per convincere gli scettici del pericolo imminente.

Fanno parte della compagnia Jon Snow, Sir Jorah Mormont, Tormund, Gendry (il figlio bastardo di Robert Baratheon che torna in scena dopo diverse stagioni), Sir Davos, insieme al Mastino e i membri della Fratellanza Beric Dondarrion e Thoros di Myr. Questi ultimi tre si trovano a Eastwatch, che da il nome all’episodio, il forte orientale della Barriera.

Non potrebbero essere più diversi, come dice Jon Snow, tutti dalla stessa parte, per la sola ragione di respirare.

Il giornalismo richiede risorse e scegliere di mantenere gratuito l’accesso a un giornale indipendente come TPI significa dover contare anche sulla pubblicità: questa è la ragione per cui vedi tanti annunci. Se vuoi contribuire a migliorare il nostro giornale e leggere gli articoli senza pubblicità anche da mobile iscriviti a TPI Plus, basta davvero poco ➝ www.tpi.it/plus