Me

La mappa dei paesi con il maggior numero di vegetariani nel mondo

Secondo uno studio del 2010, le persone che non mangiano carne sono circa il 22 per cento della popolazione mondiale

Immagine di copertina

Le diete vegetariane sono spesso associate a benefici cardiovascolari e altri benefici per la salute, ma poco si sa ancora sui rischi per la salute mentale legati a questo regime alimentare

I vegetariani potrebbero essere più esposti alla depressione, secondo uno studio dell’Università di Bristol, pubblicato sul Journal of Disorders Affective, che ha analizzato circa 10mila britannici di sesso maschile. Coloro che hanno eliminato la carne dalla loro dieta hanno due volte più probabilità dei carnivori di soffrire di questo disturbo psichico.

Uno dei motivi è l’aumento del livello dei fitoestrogeni, o estrogeni vegetali, nel sangue, che dipende per lo più dal consumo di verdure, legumi e soia. Un altro fattore che espone al rischio di depressione è la mancanza di frutti di mare nella dieta e la carenza di sostanze quali la cobalamina, anche detta vitamina b12, o il ferro.

Ma quanti sono i vegetariani nel mondo? Secondo uno studio del 2010 si trattava del 21,8 per cento della popolazione mondiale. In Italia, secondo i dati Eurispes 2016, la percentuale di vegetariani si attesta sul 7,1 per cento che sommati all’1 per cento dei vegani, rappresenta l’8 per cento della popolazione.

Un utente ha pubblicato una mappa su Reddit, che raffigura i paesi dei quali sono disponibili i dati sulla percentuale dei vegetariani. Qui la versione ingrandibile.