Me

La donna di 89 anni diventata virale per la sua protesta antirazzista

Marianne Rubin è stata fotografata e filmata domenica 14 agosto a New York mentre partecipava a una manifestazione antirazzista successiva alle violenze di Charlottesville

Immagine di copertina

Marianne Rubin ha 89 anni, e probabilmente in pochi avrebbero scommesso su di lei come protagonista di una foto virale, ma è esattamente quello che è successo negli ultimi giorni negli Stati Uniti.

Rubin infatti è stata fotografata e filmata domenica 14 agosto a New York mentre partecipava a una manifestazione antirazzista successiva alle violenze di Charlottesville in cui un estremista di destra ha investito con un’auto una donna.

In particolare, ciò che ha attirato l’attenzione sull’anziana signora è stato un cartello che questa teneva in mano, sul quale era scritto: “Sono sfuggita ai nazisti. Non mi sconfiggerete adesso”.

Intervistata dall’emittente televisiva Cbs, la donna ha spiegato la sua preoccupazione rispetto ai nuovi gruppi di suprematisti bianchi e neonazisti, che hanno risvegliato in lei il ricordo della Germania nazista da lei conosciuta in gioventù.

Rubin era infatti un’ebrea tedesca che alla fine degli anni Trenta, quando era ancora bambina, fuggì con la sua famiglia prima in Francia e poi negli Stati Uniti,.

La donna non ha nemmeno risparmiato parole dure per il presidente Donald Trump, i cui commenti sulla vicenda sono stati per molti troppo ambigui e poco netti nel condannare fermamente gli estremisti.