Me

Ricordando Tiziano Terzani

È stato uno dei giornalisti italiani di maggior prestigio a livello internazionale, fonte di ispirazione per tantissimi giovani che si sono avvicinati a questa carriera e autore di reportage e racconti tradotti in tutto il mondo

Immagine di copertina

“Perché il potere corrompe, il potere ti fagocita, il potere ti tira dentro di sé! Il mio istinto è sempre stato di starne lontano. Ho sempre avuto questo senso di orgoglio che io al potere gli stavo di faccia, lo guardavo, e lo mandavo a fanculo.

Aprivo la porta, ci mettevo il piede, entravo dentro, ma quando ero nella sua stanza, invece di compiacerlo controllavo che cosa non andava, facevo le domande. Questo è il giornalismo”.

Con queste parole, il giornalista e scrittore Tiziano Terzani descriveva la sua idea di giornalismo.

Tiziano Terzani è stato un profondo conoscitore del continente asiatico e uno dei giornalisti italiani di maggior prestigio a livello internazionale. È stato inoltre autore di reportage e racconti tradotti in tutto il mondo. Per anni è stato uno dei collaboratori di punta del Corriere della Sera. Nel 1971 era diventato corrispondente dall’Asia per il settimanale tedesco Der Spiegel. E’ vissuto a Singapore, Hong Kong, Pechino, Tokyo e Bangkok.

Dopo essersi ammalato per un tumore all’intestino, è scomparso il 28 luglio 2004.

In questo video, il giornalista raccontava la sua trasformazione e il suo allontanamento dal mondo del giornalismo: