Me

Come disegnare il mondo solo con le parole

Il breve video degli artisti Enle Li e Liz Xiong tanta sperimentare una connessione visuale fra mondi apparentemente lontani rappresentando come la parola e le immagini

Immagine di copertina

Qual è il colore che tipicamente attribuiamo alle onde del mare, alla pioggia o al sole?

Qual è il suono che può emettere la parola “car”?

Può una parola rappresentare visivamente un suono, un’immagine complessa?

Il breve video dei due artisti Enle Li e Liz Xiong tanta di rispondere a queste domande attraverso un semplice esperimento. Il filmato non ambisce a raccontare nessuna storia in particolare ma solo a sperimentare una connessione visuale fra mondi apparentemente lontani.

Come spiegava Bruno Munari, uno dei più grandi artisti e designer italiani del Novecento, “complicare è facile, semplificare è difficile. Per complicare basta aggiungere, tutto quello che si vuole: colori, forme, azioni, decorazioni, personaggi, ambienti pieni di cose.

Tutti sono capaci di complicare. Pochi sono capaci di semplificare.

Per semplificare bisogna togliere, e per togliere bisogna sapere cosa togliere, come fa lo scultore quando a colpi di scalpello toglie dal masso di pietra tutto quel materiale che c’è in più della scultura che vuole fare”.