Me

Sparatoria all’ambasciata israeliana in Giordania, due morti

Immagine di copertina
Credit: Reuters

Due cittadini giordani sono morti e un israeliano è rimasto ferito a seguito di una sparatoria presso l’ambasciata di Israele ad Amman, in Giordania, domenica 23 luglio.

La polizia ha reso noto che le due vittime lavoravano in un’azienda di mobili e che avevano fatto ingresso nell’edificio prima della sparatoria per fare alcune riparazioni.

L’identità dell’israeliano rimasto ferito non è stata resa nota.

L’ambasciata israeliana ad Amman è presidiata da gendarmi di nazionalità giordana. In passato è stato punto di ritrovo per proteste filo-palestinesi.

I rapporti tra Israele e Giordania sono peggiorati dopo la decisione delle autorità israeliane di installare dei metal detector all’ingresso di un luogo sacro nella Spianata delle Moschee a Gerusalemme.

La decisione, presa dopo l’uccisione di due soldati israeliani da parte di tre arabo-israeliani, ha generato proteste nella comunità musulmana e palestinese di Gerusalemme.