Stiamo riprogettando interamente l'organizzazione dei contenuti del nostro sito per offrirti un servizio migliore. Scopri di più

Me

Stiamo riprogettando interamente l'organizzazione dei contenuti del nostro sito per offrirti un servizio migliore. Scopri di più

Sparatoria all’ambasciata israeliana in Giordania, due morti

Immagine di copertina
Credit: Reuters

Due cittadini giordani sono morti e un israeliano è rimasto ferito a seguito di una sparatoria presso l’ambasciata di Israele ad Amman, in Giordania, domenica 23 luglio.

La polizia ha reso noto che le due vittime lavoravano in un’azienda di mobili e che avevano fatto ingresso nell’edificio prima della sparatoria per fare alcune riparazioni.

L’identità dell’israeliano rimasto ferito non è stata resa nota.

L’ambasciata israeliana ad Amman è presidiata da gendarmi di nazionalità giordana. In passato è stato punto di ritrovo per proteste filo-palestinesi.

I rapporti tra Israele e Giordania sono peggiorati dopo la decisione delle autorità israeliane di installare dei metal detector all’ingresso di un luogo sacro nella Spianata delle Moschee a Gerusalemme.

La decisione, presa dopo l’uccisione di due soldati israeliani da parte di tre arabo-israeliani, ha generato proteste nella comunità musulmana e palestinese di Gerusalemme.