Me

Il portavoce della Casa Bianca ha rassegnato le dimissioni

Immagine di copertina

Sean Spicer, portavoce della Casa Bianca e responsabile della comunicazione dall’insediamento di Donald Trump come presidente degli Stati Uniti, ha rassegnato le dimissioni dal proprio incarico venerdì 20 luglio. La decisione è giunta dopo che la Casa Bianca ha scelto Anthony Scaramucci come nuovo direttore della comunicazione.

Da diverse settimane Spicer non conduceva più i consueti incontri pubblici con la stampa, che sono nel frattempo diventati un evento riservato ai soli presenti e sono stati tenuti dalla sua vice Sarah Huckabee Sanders.

Prima di approdare alla Casa Bianca, Spicer aveva lavorato come portavoce del Comitato Nazionale Repubblicano e successivamente aveva preso parte alla campagna elettorale di Donald Trump.