Me

Lanieri: abbigliamento uomo Made in Italy personalizzabile al 100%

Immagine di copertina

Esclusività e 100% Made in Italy: sono queste le basi su cui è nato Lanieri, il primo e-commerce italiano dedicato all’eleganza maschile. Grazie all’unione della tradizione sartoriale italiana e alle più recenti tecnologie, Lanieri offre abiti da uomo completamente personalizzabili, d’altissima qualità e acquistabili comodamente online.

L’idea alla base di Lanieri è quella di trasformare il piacere dell’eleganza italiana in un gesto quotidiano per il maggior numero di uomini possibile. Ma come coniugare quindi l’antica tradizione italiana alla vita frenetica moderna? Simone Maggi e Riccardo Schiavotto – i due fondatori – non hanno avuto dubbi: la risposta era “Internet”. Come anticipato, infatti, Lanieri.com si presenta come il primo e-commerce interamente dedicato alla moda maschile “su misura” e 100% Made in Italy. La qualità dei tessuti, le possibilità di personalizzazione e la semplicità con cui creare il proprio abito su misura sono quindi presto diventati i punti di forza di Lanieri che, in pochi anni, è passata dall’essere una giovane startup a diventare una delle scaleup più importanti del panorama dell’innovazione italiano ed europeo. Ma come funziona Lanieri?

Uno dei punti di forza di Lanieri è la semplicità, motivo per cui è possibile creare il proprio abito su misura in pochissimi passaggi. Dopo essere entrati nell’e-commerce, non bisogna fare altro che scegliere il capo da personalizzare e il tessuto: a questo punto, semplicemente in pochi clic, si potrà scegliere tra 10 milioni di configurazioni possibili grazie all’innovativo configuratore 3D. Ma come si inserisce Lanieri nel panorama della moda italiana?

Secondo un recente sondaggio fatto dall’Istituto Piepoli, il futuro della moda italiana è online e su misura. Stando ai dati raccolti, infatti, quasi la metà dei Millennials paga fino al 40% in più per l’acquisto online di articoli personalizzati e 1 su 3 dichiara di spendere fino a 500€ all’anno pro capite, per un giro d’affari complessivo di circa 1,5 miliardi di euro. Nonostante alcune differenze tra le diverse fasce d’età, ben 4 italiani su 10 – con una lieve prevalenza nel pubblico maschile (40%) su quello femminile (37%) – hanno comprato online nell’ultimo anno abbigliamento e accessori personalizzati o creati su misura; tra questi ci sono il 54% dei Millennials, il 49% del campione di fascia 35-54 anni e il 19% degli over 54. “Il fenomeno del FashionTech sta esplodendo con l’aumentare della domanda di servizi che rendano la moda sempre più tagliata sulle richieste dell’utente. Offrendo la possibilità di configurare e ordinare il proprio abito su misura Made in Italy, Lanieri si rivolge a una nicchia maschile e rappresenta in questa industry un caso molto rappresentativo: nel 2016 ha registrato un aumento del fatturato del +200% e raggiunto clienti in oltre 50 Paesi. Lo studio appena pubblicato evidenzia un trend di crescita che va di pari passo con l’attitudine positiva dei Millennials verso il made-to-measure online e l’aumento progressivo della loro capacità di spesa. I primi mesi del 2017 ci confermano questa tendenza e, mentre fioriscono decine di nuove startup in questo settore, punteremo sempre di più su questo segmento, che nei prossimi 5 anni costituirà una percentuale consistente della nostra utenza” ha spiegato Simone Maggi, CEO di Lanieri.