Me
Cose da sapere dopo aver visto la prima puntata della settima serie di Game of Thrones
Condividi su:

Cose da sapere dopo aver visto la prima puntata della settima serie di Game of Thrones

Migliaia di fan della serie l'aspettavano da mesi. L'articolo contiene spoiler, se non avete visto la puntata vi consigliamo di non proseguire con la lettura di questo articolo.

18 Lug. 2017

Domenica 16 luglio, lunedì 17 in Italia, è andata in onda la prima puntata della settima stagione di Game of Thrones, che migliaia di fan della serie aspettavano da mesi. L’articolo contiene spoiler, se non avete visto la puntata vi consigliamo di non proseguire con la lettura di questo articolo.

Il primo minuto della puntata vale da solo l’attesa. Dopo un montaggio veloce e ritmato di alcune scene della serie precedente arriviamo a The Twins, la casa di Walder Frey, dove l’uomo ha invitato a festeggiare con lui tutti coloro che appartengono alla sua casata. Ma mentre, nell’entusiasmo generale, si alzano i calici per brindare, ecco che appare chiaro che quello sarà l’ultimo brindisi della loro vita.

Frey si toglie il viso, come fosse una maschera, e spunta Arya. “Basta un solo lupo vivo, e le pecore non saranno mai al sicuro”, dice lei, compiendo la vendetta tanto attesa delle Nozze Rosse, il giorno in cui morirorono Robb Stark, sua moglie incinta Talisa Stark e Lady Catelyn. Tutti gli uomini Frey sono stati avvelenati con del vino. Vengono risparmiate solo le donne e i servi, incaricati da Arya di raccontare quello che avevano visto.

È ormai nota la lista di Arya in cui elenca alcune delle persone che le hanno fatto del male e che vuole uccidere, prima o poi: Cersei Lannister, Ilyn Payne, Gregor Clegane, Sandor Clegane, Melisandre, Beric Dondarrion, Thoros di Myr. La sua sete vendetta è solo all’inizio.

La Cittadella

Nel primo episodio della settima serie ritroviamo Sam Tarly, che si trova alla cittadella. Tralasciando le scene, montate ad arte, in cui pulisce e riverisce i maestri, sono due le cose importanti di questa parte dell’episodio: Sam riesce a rubare nell’area proibita della biblioteca un libro in cui si legge che a Dragonstone, dove sbarca Daenerys Targaryen alla fine della puntata, vi è una grande riserva di vetro di drago, fondamentale – insieme all’acciaio di Valyria – per forgiare le uniche armi in grado di battere gli Estranei.

Sam non perde tempo e scrive subito a Jon Snow per riferirgli la scoperta. La seconda cosa importante che accade è l’incontro, un po’ inquietante, tra Sam e Sir Jorah (o meglio, con la sua mano), che come sappiamo era stato contagiato da un uomo di pietra, diventandolo a sua volta. Sir Jorah, che si trova lì per sperare di essere curato dal Morbo grigio, chiede a Sam se Daenerys è già arrivata a Westeros. Ci sono buone probabilità che il vetro di drago possa avere a che fare con la guarigione di Sir Jorah Mormont.

Approdo del re

Cersei e Jamie hanno una breve discussione in cui non hanno la stessa visione su alcuni argomenti, e in cui viene citato il suicidio di Tommen, del quale però Cersei non vuole parlare. Poco dopo arriva, con una grande flotta, Euron Greyjoy, il re delle Isole di Ferro che uccise il fratello Balon e ne prese il posto. Euron propone a Cersei di sposarlo in cambio delle sue navi. Ma lei rifiuta, sotto lo sguardo di Jamie. Euron le dice inoltre che le farà un regalo dal valore inestimabile.

Grande Inverno 

Sansa Stark e Jon Snow, finalmente riuniti dopo mille peripezie, sono a Grande Inverno. All’inizio della puntata si vede una riunione dei vari signori del Nord. Si assiste ai primi attriti tra i due. Lei lo implora di ascoltarlo, di non ripetere gli stessi errori del padre, Ned e del fratello, Robb, in particolare quando Jon riceve un messaggio da Cersei Lannister.

Roccia del drago 

In una scena carica di patos, Daenerys, la sua flotta e i suoi consiglieri più fidati, approdano dopo tanto peregrinare, a casa. Dragonstone, Roccia del drago, l’isola e il castello nella Baia delle Acque Nere. Il castello era la sede originale della Casa Targaryen nel Continente Occidentale. Dopo la sconfitta della Casa Targaryen, Robert Baratheon dona l’isola a suo fratello Stannis. Le ultime scene dell’episodio sono ambientate in una parte del castello molto nota ai fan della serie. 

E ancora…

Tra le altre cose da ricordare della puntata c’è Arya Stark che incontra un noto cantante, che recita la parte di un soldato Lannister: si, avete capito bene, era proprio Ed Sheeran. Arya, alla domanda che le viene rivolta su dove è diretta, risponde “Vado a uccidere Cersei Lannister”, provocando un attimo di sconcerto e poi una fragorosa risata da parte dei soldati.

Bran Stark, insieme a Meera Reed, intanto giungono alla Barriera. Lì i guardiani della notte li fanno entrare a Castello Nero.

Nell’episodio appare anche Sandor Clegane, il Mastino, che insieme alla fratellanza, durante il loro viaggio verso Nord, si imbatte in una capanna dove era già stato anni prima con Arya. In un moto, insolito, di gentilezza, l’uomo seppellisce gli abitanti della casa, morti di freddo e rimasti mummificati, dopo essere stati derubati dallo stesso Mastino durante la sua visita precedente.

Nell’episodio, nel complesso, non succedono cose troppo importanti per lo sviluppo narrativo della serie, vengono però ripresi i fili narrativi dei vari personaggi, preparando il terreno alle prossime, e troppo poche secondo i fan, sei puntate. L’inverno è arrivato.

Il giornalismo richiede risorse e scegliere di mantenere gratuito l’accesso a un giornale indipendente come TPI significa dover contare anche sulla pubblicità: questa è la ragione per cui vedi tanti annunci. Se vuoi contribuire a migliorare il nostro giornale e leggere gli articoli senza pubblicità anche da mobile iscriviti a TPI Plus, basta davvero poco ➝ www.tpi.it/plus