Me

Quattro operai sono stati rapiti dai jihadisti di Abu Sayyaf nelle Filippine

Immagine di copertina
Credit: Reuters

In una scuola di Patikul, nel sud delle FIlippine, una ventina di miliziani sospettati di appartenere al gruppo jihadista Abu Sayyaf, legato all’Isis,  hanno rapito quattro operai.

A riferirlo è stata l’agenzia di stampa Associated Press. L’episodio è avvenuto nella notte tra il 15 e il 16 luglio, alle 18 ora italiana.

Patikul si trova nell’isola meridionale filippina di Sulu, nella regione autonoma del Mindanao musulmano.

Fonti locali sostengono che, durante l’azione, l’esercito filippino è riuscito a salvare una quinta persona dal rapimento, mentre un sesto uomo che era stato sequestrato è riuscito a fuggire.

Nella stessa provincia, poche ore prima dell’attacco, il presidente Rodrigo Duterte aveva visitato le truppe intervenute proprio in un’offensiva contro i miliziani di Abu Sayyaf.

– LEGGI ANCHEAlcuni civili decapitati sono stati trovati nella città delle Filippine occupata dall’Isis