Me

Perché la metropolitana di Londra cambierà il suo messaggio di benvenuto

Il Transport for London ha deciso che gli annunci verranno modificati per far sì che risultino amichevoli anche nei confronti di persone che non si sentono uomo e danno

Immagine di copertina
Commuters board an underground train at King's Cross station in London April 29, 2014. REUTERS/Neil Hall

Chi sia entrato in un vagone della metropolitana di Londra avrà forse avuto modo di sentire degli annunci da parte del macchinista o della società che gestisce i trasporti, e in quel caso avrà sicuramente ascoltato la frase “Ladies and gentlemen”, ovvero “signore e signori”, con cui iniziano tutti i messaggi ai passeggeri.

Ora però il Transport for London ha deciso che la frase vada eliminata dagli annunci per far sì che questi risultino amichevoli anche nei confronti di persone che a livello di genere sessuale non si riconoscono nelle due categorie citate.

Il personale della metropolitana utilizzerà quindi il più neutro “Hello everyone”, “salve a tutti”, per far sì che, come spiegato dalla società dei trasporti, ogni passeggero si senta benvenuto a bordo.

La campagna per far sì che il saluto venisse cambiato era durata alcuni mesi, ed era stata sostenuta anche dal sindaco di Londra Sadiq Khan.

Anche il gruppo di difesa dei diritti LGBT Stonewall ha apprezzato la decisione, dichiarando: “La lingua è estremamente importante per la comunità lesbica, gay, bisessuale e trans, e il modo in cui la utilizziamo può contribuire a garantire che tutti si sentano inclusi”.