Me

Il campeggiatore che si è svegliato con la testa dentro la bocca di un orso

Un ragazzo è stato aggredito dall'animale mentre dormiva in un parco naturale del Colorado. L'animale lo ha trascinato per alcuni metri, prima di liberarsi

Immagine di copertina

Un ragazzo di 19 anni impegnato come animatore presso un campo scuola al Glacier View Ranch, un parco naturale in Colorado, si è svegliato intorno alle 4 del mattino del 9 luglio con un orso che lo stava mordendo in testa e cercava di trascinarlo via dalla sua tenda.

Secondo quanto ha raccontato il giovane, chiamato Dylan (non è noto il cognome), il suo risveglio è stato decisamente traumatico, visto che ha sentito “il suono di qualcuno che masticava” per poi rendersi conto che si trattava di un un orso nero che si stava accanendo sulla sua nuca.

L’orso ha cominciato a cercare di trascinarlo via, e a quel punto, ormai sveglio, Dylan ha fatto tutto quello che poteva per liberarsi dalla morsa, aiutato anche da altri campeggiatori accorsi sentendo le sue urla.

L’adolescente ha detto alla tv KMGH che l’orso lo ha trascinato per circa 3,5 metri prima che fosse in grado di liberarsi.

Incredibilmente l’orso si è allontanato, e ancora più incredibilmente l’adolescente, dopo essere stato trasportato al Foothills Hospital di Boulder, ne è uscito solo poche ore dopo con alcune ferite ben visibili alla testa, ma senza nessuna conseguenza grave.

La portavoce dell’associazione dei parchi del Colorado Jennifer Churchill ha dichiarato: “Faremo tutto il possibile per cercare di trovare quest’orso”. I ranger locali prevedono che probabilmente l’animale sarà sottoposto a eutanasia, visto il rischio per i visitatori e il comportamento aggressivo assolutamente anomalo per questo genere di orsi.

Ecco alcune immagini diffuse dal giovane delle ferite riportate, e in basso un video del giovane che racconta dell’attacco: