Stiamo riprogettando interamente l'organizzazione dei contenuti del nostro sito per offrirti un servizio migliore. Scopri di più

Me

Stiamo riprogettando interamente l'organizzazione dei contenuti del nostro sito per offrirti un servizio migliore. Scopri di più

Arrestato un foreign fighter ceceno in Puglia

Immagine di copertina

Le forze dell’ordine hanno arrestato con l’accusa di terrorismo internazionale il 38enne Eli Bombalatiev, cittadino russo originario della Cecenia stabilitosi a Foggia nel 2012. Secondo le autorità l’uomo avrebbe legami con il mondo jihadista, sarebbe vicino al gruppo Emirato del Caucaso e nel 2014 si sarebbe recato in Siria per combattere al fianco dell’Isis.

L’uomo è stato arrestato all’inizio di luglio, ma la notizia è stata data l’8 dello stesso mese, alcuni giorni dopo. Nella stessa indagine sono stati espulsi dall’Italia una donna russa residente a Napoli e due fratelli albanesi che vivevano a Potenza.

Secondo il procuratore di Bari Giuseppe Volpe, dalle intercettazioni tra l’uomo e la moglie sarebbero emerse frasi agghiaccianti in cui Bombalatiev si riteneva pronto al martirio.