Me

Dal 2018 in Francia saranno obbligatori 11 vaccini

La decisione è stata annunciata dal primo ministro Philippe il 4 luglio e serve ad arginare la copertura vaccinale insufficiente nel paese

Immagine di copertina

Martedì 4 luglio il primo ministro francese Edouard Philippe ha dichiarato davanti all’Assemblea nazionale che dal 2018 in Francia saranno obbligatori 11 vaccini per la prima infanzia.

La decisione è stata confermata dalla ministra della Salute Agnes Buzyn, ed è stata raccomandata dalle autorità sanitarie del paese. Entro la fine del 2017, il governo presenterà un disegno di legge che renderà obbligatori i vaccini per chi ha meno di due anni di età.

A oggi le vaccinazioni obbligatorie nel paese sono tre, ma dal prossimo anno saranno integrati con altri otto. Il sistema sanitario nazionale coprirà le spese per i vaccini contro difterite, tetano, polio, pertosse, epatite B, rosolia, parotite, morbillo, batteri emofili dell’influenza, meningocco e pneumococco.

La nuova norma è giustificata dall’insufficiente copertura vaccinale in Francia. Qui solo l’80 per cento dei bambini riceve almeno otto vaccini. Secondo Buzyn, è intollerabile che nel paese i bambini rischino ancora di morire per malattie come il morbillo, che dal 2008 ha ucciso almeno dieci persone nel paese.

Il governo ha già detto che questa iniziativa sarà integrata con un piano per informare i cittadini dei benefici, dell’efficacia e della sicurezza delle vaccinazioni.

– LEGGI ANCHE: Dieci falsi miti da sfatare sui vaccini