Stiamo riprogettando interamente l'organizzazione dei contenuti del nostro sito per offrirti un servizio migliore. Scopri di più

Me

Stiamo riprogettando interamente l'organizzazione dei contenuti del nostro sito per offrirti un servizio migliore. Scopri di più

I paesi arabi iniziano i colloqui sulla crisi del Qatar

È arrivata il 4 luglio la risposta di Doha alle richieste di Bahrein, Egitto, Arabia Saudita e Emirati Arabi, che il mese scorso hanno interrotto i rapporti diplomatici con il paese

Immagine di copertina
Il ministro degli esteri del Qatar. Credit: Reuters

I quattro paesi arabi che hanno accusato il Qatar di supportare i terroristi hanno detto di avere ricevuto da Doha la risposta alle loro richieste, volte a mettere fine alla crisi diplomatica aperta nel Golfo.

Esattamente un mese fa Bahrein, Egitto, Arabia Saudita e Emirati Arabi annunciavano l’intenzione di interrompere ogni rapporto diplomatico col Qatar e inviavano 13 richieste al paese del Golfo, al quale era stato chiesto di rispondere entro il 2 luglio.

Il termine è stato poi prorogato al 4 luglio, giorno in cui è arrivata la risposta di Doha tramite la mediazione del Kuwait. Tra le richieste anche quella di chiudere il network televisivo Al Jazeera e limitare i legami con l’Iran.

Ora in un comunicato Bahrein, Egitto, Arabia Saudita e Emirati Arabi hanno promesso una risposta “tempestiva” e per il pomeriggio del 5 luglio è in programma al Cairo una riunione dei ministri degli Esteri dei quattro paesi.

Il Qatar finora ha negato le accuse sui suoi presunti finanziamenti all’estremismo islamico.