Me
La Catalogna dichiarerà subito l’indipendenza se vincerà il Sì al referendum
Condividi su:
guardiola indipendenza catalana

La Catalogna dichiarerà subito l’indipendenza se vincerà il Sì al referendum

Il voto sulla secessione dalla Spagna è in programma per l'1 ottobre, ma Madrid si è già opposta fermamente a questa decisione della regione del nord-est del paese

04 Lug. 2017
guardiola indipendenza catalana

La Catalogna dichiarerà la propria indipendenza immediatamente se la maggioranza degli elettori della regione spagnola sceglierà la secessione dalla Spagna nel referendum dell’1 ottobre. A riferirlo è stata l’agenzia di stampa AFP, citando fonti del governo regionale.

“Vuoi che la Catalogna sia uno stato indipendente, nella forma di una repubblica?”, sarà la domanda che verrà chiesta ai cittadini della regione del nord-est della penisola iberica.

“Se la maggioranza voterà per la creazione di una repubblica catalana ovviamente l’indipendenza dovrà essere dichiarata immediatamente”, ha detto ad AFP Gabriela Serra, membro della coalizione separatista che governa la Catalogna.

La Catalogna, regione spagnola di 7 milioni e mezzo di abitanti, non solo è una delle aree più ricche del paese iberico ma possiede una propria lingua e tradizioni proprie. In virtù di questo da tempo ha richiesto una maggiore autonomia al governo centrale.

Ma Madrid si è sempre opposta fermamente a tale concessione e per di più a tenere un referendum sull’indipendenza catalana. La Corte Costituzionale spagnola ha già annullato in passato una risoluzione approvata dal parlamento della Catalogna per indire il referendum.

I magistrati hanno anche avvertito i membri dell’assemblea e del governo regionale che se intraprenderanno qualsiasi passo verso l’indipendenza dovranno affrontare conseguenze penali.

– LEGGI ANCHECome sarebbe la mappa dell’Europa se i movimenti indipendentisti avessero successo

Il giornalismo richiede risorse e scegliere di mantenere gratuito l’accesso a un giornale indipendente come TPI significa dover contare anche sulla pubblicità: questa è la ragione per cui vedi tanti annunci. Se vuoi contribuire a migliorare il nostro giornale e leggere gli articoli senza pubblicità anche da mobile iscriviti a TPI Plus, basta davvero poco ➝ www.tpi.it/plus