Me

La Casa bianca paga le donne meno degli uomini

Il personale femminile guadagna meno di quello maschile, con un divario retributivo più grande della media nazionale

Immagine di copertina

La Casa Bianca discrimina le proprie dipendenti pagandole almeno il 20 per cento in meno di quanto sono retribuiti i loro colleghi maschi. A riportare i dati è stata la Cnn.

Il divario retributivo è più ampio della media nazionale. Negli Stati Uniti, secondo il dipartimento federale del Lavoro, una donna riceve in termini di retribuzione solo 82 centesimi per ogni dollaro guadagnato da un uomo, mentre al numero 1600 di Pennsylvania Avenue le dipendenti raggiungono a malapena 80 centesimi per dollaro.

Secondo un’analisi tratta dalla relazione annuale della Casa Bianca al Congresso, lo stipendio medio degli uomini che vi lavorano è pari a quasi 104 mila dollari. Per le donne invece la retribuzione media è pari a circa 83 mila dollari, ossia ben 21 mila dollari in meno in media.

La disparità è dovuta al fatto che i posti di lavoro di rango inferiore e perciò meno pagati sono occupati in gran parte da personale femminile.

Metà degli uomini che lavorano alla Casa Bianca guadagnano 95 mila dollari o più ogni anno, mentre metà delle donne lì impiegate raggiungono poco più di 70 mila dollari di stipendio annuale.

La retribuzione più alta per i dipendenti in servizio permanente presso la Casa Bianca è di  179.700 dollari all’anno. Tra i 22 dipendenti che ricoprono tale posizione, solo sei sono donne.

La Casa Bianca occupa 359 dipendenti, di cui il 47 per cento sono donne e il 53 per cento sono uomini.