Me

La foto della nonna calabrese diventata simbolo della lotta all’omofobia

Immagine di copertina

Sabato 1 Luglio, almeno 3mila persone hanno sfilato per le strade di Cosenza in occasione del Gay Pride, la manifestazione per i diritti della comunità Lgbtqia che però nel comune calabrese non ha ottenuto il patrocinio dell’amministrazione comunale.

“Soprattutto per rispetto alle perplessità rappresentateci, in tal senso, da gran parte dei tanti amici gay che vivono con serenità la propria quotidianità sessuale in una città aperta e tollerante quale è Cosenza, preferiamo come Ente Locale non patrocinare l’iniziativa del Gay Pride”, scriveva l’amministrazione comunale motivando la scelta tramite un comunicato stampa.

Una decisione quella del comune di Cosenza che però non ha convinto gli organizzatori e i tanti attivisti presenti al Pride. Una delle risposte più irriverenti e curiose è giunta da una arzilla nonna calabrese che è comparsa alla manifestazione a bordo di un camion, sul quale ha esposto un cartello con su scritto: “Per colpa di ignoranti, sento il bisogno di essere al pride”. La scena è stata immortalata da una manfestante e postata su Twitter con una foto: