Stiamo riprogettando interamente l'organizzazione dei contenuti del nostro sito per offrirti un servizio migliore. Scopri di più

Me

Stiamo riprogettando interamente l'organizzazione dei contenuti del nostro sito per offrirti un servizio migliore. Scopri di più

I pericoli del cambiamento climatico raccontati con alcuni murales

Immagine di copertina

Nel nord del Canada, nella cittadina di Churchill, affacciata sulla baia di Hudson, a pochi chilometri dal circolo polare artico, un gruppo di artisti di strada ha realizzato 16 murales per sensibilizzare l’opinione pubblica circa i possibili e devastanti effetti del cambiamento climatico.

I murales, completati alla fine di giugno, esplorano la storia della provincia di Manitoba e evidenziano gli effetti dell’aumento delle temperature sugli ecosistemi locali. Quest’iniziativa è frutto della collaborazione tra l’artista Kal Barteski, fondatrice del Fondo per la protezione degli orsi polari e la PangeaSeed Foundation, un’organizzazione no profit che si batte per la conservazione degli ecosistemi marini.

Questo progetto si chiama SeaWalls Churchill e si inserisce all’interno del più grande piano SeaWalls: Artists for Oceans, iniziato nel 2014. L’iniziativa di Churchill è unica perché è la prima volta che la fondazione PangeaSeed realizza qualcosa del genere a sud del circolo polare artico.

La scelta del luogo non è stata casuale, Churchill infatti ha una nutrita popolazione di orsi polari e di balene beluga e una vasta gamma di specie di uccelli.

Questi murales hanno proprio lo scopo di richiamare l’attenzione sull’importanza della protezione degli oceani e sui pericoli a cui vanno incontro gli orsi polari a causa dello scioglimento dei ghiacci marini e della distruzione del loro habitat.