Me

Per un autorevole rappresentante iraniano, il leader dell’Isis al-Baghdadi è morto

Immagine di copertina

Ali Shirazi, rappresentante dell’ayatollah Khamenei presso le Quds Force, un’unità d’élite dell’esercito iraniano, ha dichiarato che la morte del leader dell’Isis al-Baghdadi è un fatto certo.

La Russia aveva dichiarato che c’erano notevoli possibilità che il califfo fosse rimasto ucciso in un raid da loro compiuto su Raqqa, in Siria, alla fine di maggio. Dopo l’annuncio russo, non sono arrivate conferme né da parte dell’Isis, né da parte della coalizione a guida statunitense.

In passato era uscita diverse volte la notizia di una possibile morte di al-Baghdadi, ma era sempre stata smentita.

Secondo quanto riportato da Reuters, tuttavia, l’IRNA, l’agenzia di stampa iraniana, che aveva inizialmente diffuso la dichiarazione di Shirazi, ha successivamente aggiornato la notizia, omettendo la frase sulla morte di al-Baghdadi.