Me

La foto che mostra come la moda discrimina le donne più formose

Una modella curvy di 19 anni si è scattata un selfie nel camerino di un famoso negozio di costumi di Londra per denunciare come le case di moda non tengano conto delle esigenze di tutte le acquirenti

Immagine di copertina

“Sto indossando la taglia 12-14, ovvero la più grande di un costume in vendita in uno dei negozi più famosi e riforniti per questo tipo di indumento. Ma questi bikini non sono fatti per un corpo come il mio e anche la maggior parte dei negozi online non tiene conto delle esigenze di chi non rientra in certi canoni estetici”.

Sono queste le parole di Sonny Turner, una modella curvy di 19 anni che ha postato su Instagram una sua foto mentre si trovava all’interno di un camerino di un negozio di costumi di Londra.

La ragazza ha voluto denunciare che, nel realizzare le collezioni dei costumi, le case di moda non sappiano andare incontro alle esigenze delle acquirenti. “Ho qualche consiglio per voi”, prosegue la ragazza rivolgendosi alle case di moda e facendo degli esempi pratici per chi ha un seno particolarmente prosperoso.

“Un seno grande ha bisogno di un supporto consistente; abbiamo bisogno di coppe che siano proporzionate alle normali misure del reggiseno; abbiamo bisogno che i lacci del costume siano resistenti e rinforzati; meritiamo più scelta nella selezione dei colori per i costumi oltre il generico nero; avremmo bisogno che la smetteste di usare modelle con il seno finto che non rappresenta la realtà e non ci rappresentano”.

La modella si fa portavoce di una difficoltà molto diffusa tra le donne con qualche chilo in più o che hanno semplicemente un seno più grande. “La prima volta che mi sono resa conto che i costumi sono progettati solo per un tipo di corporatura avevo 14 anni, lì ho compreso che non avrei mai trovato un bikini adatto alle mie forme e al mio seno”, scrive Turner.

Racconta che durante l’adolescenza ha affrontato diverse difficoltà nel trovare indumenti che potessero adattarsi al suo corpo. Così ha deciso di pubblicare la foto su Instagram e interpretare il pensiero di molte altre ragazze che si sentono come lei.

“Soprattutto in questo periodo dell’anno ci sono maggiori pressioni sul modo in cui dobbiamo mostrarci in pubblico, ma non è il nostro corpo a dover cambiare quanto la mentalità delle case di moda, devono essere le grandi marche ad attivarsi”, ha spiegato la ragazza.

Secondo Turner il motivo per cui i costumi da bagno s0no ancora lontani dal sostenere curve come le sue è da attribuirsi alla pigrizia.

“Le case di moda vogliono realizzare i costumi solo in tre tipologie e pensano che tutte le donne debbano rientrare in quelle misure. Ma la verità è che abbiamo corpi differenti che necessitano di essere coperti e supportati in modo più personalizzato”, ha concluso la modella.

THE REALITY OF SHOPPING AS A THICK/PLUS SIZE WOMAN. ‼️ changing rooms can be scary places. I am wearing the largest size from one of the most popular high street stores sells in bikinis which is 12-14. High street store bikinis do not cater for women of my body type. Majority of online stores don’t either. NO ONE GETS IT so for any upcoming designers I got come tips for u BIG BREASTS NEED UNDERWIRE FOR SUPPORT FOR A YOUTHFUL LIFT WE NEED CUP SIZES THAT CORRELATE TO BRA SIZES AND THEY NEED TO GO PAST DD WE NEED CUPS THAT ACTUALLY COVER MORE THAN OUR NIPPLE WE NEED CUPS THAT BRING OUR BOOBS TOGETHER SO THERES NOT A MASSIVE GAP IN-BETWEEN THEM WE NEED STRAPS THAT AREN’T SO TIGHT ITS AS THOUGH OUR NECK IS ABOUT TO SNAP OFF WE NEED BIKINI BOTTOMS THAT DONT GIVE IS WEDGIES WHEN WE WALK WE NEED STRING BIKINIS THAT DONT EXPOSE OUR VAGINA LIPS WE NEED SWIMSUITS THAT FIT OVER OUR HIPS WITHOUT DRAGGING THE NECK OF THE COSTUME DOWN CAUSING NECK ACHE WE DESERVE MORE CHOICE IN THE SELECTION FOR OUR BODY TYPE THAT ISN’T JUST THE GENERIC BLACK SWIMSUIT WITH A KIMONO YES BELIEVE IT OR NOT , SOME OF US ACTUALLY WANT A THONG BIKINI , THE WHOLE SELECTION DOESN’T HAVE TO BE HIGHWAISTED WE’RE GONNA NEED YOU TO STOP USING MODELS WITH FAKE BOOBS THAT AREN’T A REAL DEPICTION OF WHAT THE BRA WOULD LOOK LIKE ON OUR REAL DROOPY ONES ITS NOT FAIR THAT WE CANT WALK WEAR CUTE SWIMWEAR JUST BC WE ARE BUILT DIFFERENTLY. WE DESERVE TO WALK INTO A STORE AND PAY £10 FOR A NICE BIKINI WITHOUT BREAKING THE BANK AND OUR BODY CONFIDENCE. #everyBODYisbeautiful bottom line is: MAKE CLOTHES FOR ALL SIZE & BODIES.

Un post condiviso da SONNY TURNER (@sonnyturner___) in data: