Me

Cinque attentatori suicidi hanno colpito l’esercito libanese al confine con la Siria

Sette soldati sono rimasti feriti. L'esercito stava effettuando dei raid in due campi profughi nella zona di Arsal

Immagine di copertina
Credit: Reuters

Cinque attacchi suicidi hanno colpito l’esercito libanese mentre questo effettuava dei raid in due campi profughi nella zona di Arsal, al confine con la Siria, venerdì 30 giugno 2017. Sette soldati sono rimasti feriti.

In una dichiarazione l’esercito libanese ha reso noto che un attentatore suicida ha fatto esplodere la sua cintura di fronte a una pattuglia, durante una caccia all’uomo per un sospetto miliziano nel un campo profughi.

– LEGGI ANCHE: Tutte le tappe del conflitto siriano dal 2011 a oggi

Altri quattro attentatori si sono fatti esplodere senza provocare feriti, mentre un sesto miliziano ha lanciato una granata contro una pattuglia, ferendo quattro soldati.

Negli ultimi mesi l’esercito libanese ha intensificato i raid nei campi improvvisati costruiti ai margini della città dove decine di migliaia di profughi siriani, sfuggiti alla guerra civile nel loro paese negli ultimi anni, vivono in condizioni difficili.